La danza della morte La danza della morte

La danza della morte

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

New Orleans: sotto l’effetto di un veleno esotico un professore, colto da un attacco di follia autolesionistica, si toglie la vita davanti agli studenti. New York: un pittore, con un cappio attorno al collo, precipita da una finestra. Che cosa lega i due casi? Entrambe le vittime erano amici di Pendergast e sono stati uccisi con metodi che ricordano la fine brutale di alcuni membri della sua famiglia. L’agente speciale dell’FBI riconosce subito la responsabilità del fratello Diogenes, criminale psicopatico, fermamente intenzionato a rendergli l’esistenza un intollerabile inferno.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La danza della morte 2011-09-23 19:24:14 polenta violenta
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
polenta violenta Opinione inserita da polenta violenta    23 Settembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

il solito preston e child

a chi ama questo grandissimo duo, a chi ama Rex Stout e il suo Nero Wolfe, a chi in genere ama i gialli in stile classico questo libro non può sfuggire (come appunto gli altri del duo).
Innanzitutto bisogna fare un elogio al personaggio di Pendergat, che sarà anche inverosimile, stereotipato e pomposo; ma alla fine piace! Piace veramente tanto! Esattamente come tutti i personaggi che lo circondano e anche il cattivo Diogenes non è il solito criminale stupidotto e ingenuo: è un vero cattivo!
Certo, forse è meglio cominciare con qualche romanzo precedente dei due, ma se in biblioteca incorrete in questo: Non esitate!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
ai fan del duo
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove crollano i sogni
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cerchi nell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La natura è innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Olive, ancora lei
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri