La ragazza perfetta La ragazza perfetta

La ragazza perfetta

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Agli occhi di tutti coloro che la conoscono, Zoe Maisey, prima bambina prodigio e poi genio della musica, è una ragazza perfetta. Eppure, diversi anni fa Zoe ha causato la morte di tre adolescenti. Ha scontato la sua pena, e ora potrebbe guardare al futuro. La sua storia e la sua nuova vita iniziano la sera in cui tiene il concerto più importante della sua carriera. Sei ore dopo, a mezzanotte, sua madre morirà... La ragazza perfetta è un’esplorazione profonda della mente di un’adolescente talentuosa, con un’intelligenza fuori dal comune, ma anche con un passato che sembra impossibile lasciarsi alle spalle. Ancora una volta la scrittura di Gilly Macmillan guida il lettore per mano in una storia labirintica e avvincente, in cui il colpo di scena decisivo si nasconde dietro ogni pagina.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La ragazza perfetta 2017-09-14 16:15:25 rossella87
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
rossella87 Opinione inserita da rossella87    14 Settembre, 2017
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La famiglia della seconda occasione

Vite spezzate, un concerto, l’età 14 segnata sul calendario del cambiamento, una morte, una famiglia perfetta, una ragazza perfetta, la vita della seconda occasione, la famiglia della seconda occasione, la casa della seconda occasione: tutti concetti che definiscono la trama avvincente del thriller di Gilly MacMillan, autrice del bestseller “9 giorni”.
Nella prima parte, prendono voce i personaggi principali (Zoe, Sam, Tessa), nella seconda entrano in scena altre voci (Richard, Lucas), due famiglie che s’intrecciano seguendo percorsi differenti, per poi incontrarsi a metà strada per un finale sconvolgente.
“Il concerto di stasera è la mia prima apparizione in pubblico da quando ho lasciato il carcere: la prima della mia nuova vita, la mia seconda occasione. Come ha detto mamma: Questo concerto deve essere il più perfetto possibile” (…) Sono esile, ho la carnagione pallida, chiara, e i capelli lunghi e molti biondi, ma sottili come fili di una ragnatela colpiti dalla luce del sole (…). Con la luce giusta, sembrano quasi bianchi, e mi conferiscono un’aria innocente”. Questo è il prologo del romanzo in cui è descritta l’anima e il corpo della protagonista, Zoe Guerin, alla ricerca di una seconda occasione, dopo aver sconvolto la sua vita e quella di altre famiglie con un tragico incidente all’età di 14 anni. Sullo sfondo il pensiero vigilante dello psicologo del carcere minorile in cui la ragazza è stata accolta: “Cosa dovrai evitare, Zoe, quando uscirai di qui? I social media. E quale in particolare? (…) Panop. (…). Un classico esempio di attività di rimozione”. Il ragazzo dei sogni: ”Jack Bell era l’eroe maschile di ogni mia fantasia. Nella mia testa eravamo marito e moglie, amici per la vita, eravamo una cadenza perfetta alla fine di un brano musicale: armoniosa, appagante, completa, predestinata”. Il ricordo vivo del bullismo online di Amelia Barlow e di Eva Bell, che rende il thriller ancora più terrificante. Il ruolo di Tessa Downing, diversa dalla sorella e madre di Zoe, Maria Kennedy (nella vita della seconda occasione). Chris Kennedy, un uomo perfetto della vita della seconda occasione che nasconde un’altra faccia: (…) moltissime persone sono membri a pieno diritto del club degli schizofrenici. Si comportano in un certo modo e poi smettono. Senza motivo”. Lucas, la chiave del racconto, assieme a Richard, marito di Tess, chiuso nel suo mondo pieno di alcool. Ed infine, Sam, avvocato, amante di Tess, ad un punto di svolta dalla sua vita: “A casa nell’appartamento vuoto, vorrei più di qualsiasi altra cosa sapere che qualcuno mi raggiungerà questa sera, qualcuno a cui potrò raccontare tutto, qualcuno che mi starebbe accanto (…)”. La reazione di Lucas simile a quella avvertita da Zoe dopo l’incidente: “Un animale in trappola, in preda al panico e al dolore e sotto shock per ciò che è appena accaduto, ma devo riuscire a liberarlo da questa gabbia (…)”. Rabbia, shock, paura: emozioni che si intrecciano attorno ad un morte misteriosa, di cui si scopriranno i risvolti nell’ultima parte.
E se tutto ciò portasse ad una famiglia della terza occasione?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza perfetta 2017-09-01 08:50:03 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    01 Settembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Stile vincente non si cambia

Seconda prova letteraria di Gilly Macmillan con risultati migliori che nella prima. Lo stile dell'autrice è lo stesso del volume precedente. La storia ci viene raccontata in prima persona da alcuni dei protagonisti della vicenda. I nostri ciceroni sono Zoe: la brava ragazza, Tessa la zia comprensiva e fedifraga, Richard lo zio alcolizzato e Sam l'avvocato nonché amante della zia. Ognuno di loro ci svela un pezzo della trama, ma anche il proprio punto di vista. Spesso dello stesso avvenimento abbiamo più punti di vista, che ben amalgamati rendono il racconto più ricco e interessante.
La storia inizia con un concerto per pianoforte interrotto in modo brusco da un uomo che si mette ad urlare contro una dei due esecutori. la ragazza scappa sul retro del palco ed inizia il suo viaggio nel passato. Apprendiamo che quell'uomo è il padre di un'adolescente morta in un incidente automobilistico. Alla guida dell'auto c'era Zoe senza patente e con un tasso alcolico ben al di sopra di quello consentito. Il fatto ha portato al divorzio dei genitori e al trasferimento per la ragazza in un'altra città. Qui il passato è stato accuratamente nascosto, anche al nuovo marito e a suo figlio. Nella famiglia della "seconda occasione" non c'è posto per niente che sia meno che perfetto. Il mattino successivo però tutta questa perfezione si sgretola: sua madre viene trovata morta e da qui comincia il vero e proprio giallo. Anziché soffermarsi sulle indagini la Macmillan punta sul lato umano dei protagonisti. chi sospetta chi, chi si sente in colpa e chi ha effettivamente commesso il delitto.
Doppia sorpresa nel finale che completa un romanzo decisamente piacevole e meritevole di essere letto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri