Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror La stagione degli innocenti
 

La stagione degli innocenti La stagione degli innocenti

La stagione degli innocenti

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Nel folto di una foresta norvegese una vittima è impiccata a un albero e ha al collo l’unica traccia lasciata dall’assassino: un cartello con scritto Io viaggio da sola. La gravità del crimine spinge la polizia di Oslo a riaprire una speciale unità investigativa, efficace ma irregolare, e a richiamare in servizio Holger Munch. Munch è un uomo all’apparenza gioviale che però dentro di sé nasconde un abisso. Ma è anche il secondo miglior investigatore. Il migliore in assoluto è la sua collaboratrice, Mia Krüger, e Munch sa di aver bisogno di lei. Ma Mia sta attraversando il momento peggiore della sua vita. Eppure è lei a cogliere il segno più terrificante lasciato dal killer. Un segno che non lascia spazio a dubbi: questa vittima è soltanto la prima. Solo Mia e Holger possono fermare una mano omicida che presto colpirà.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La stagione degli innocenti 2015-08-01 10:16:41 cuspide84
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    01 Agosto, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IO VIAGGIO DA SOLA

10 vestitini da bambola. 10 bambine. 10 famiglie.

1 serial killer. 1 progetto da psicopatico. 1 pazzo omicida.

Nessuno è pronto ad affrontare una serie di omicidi che hanno come vittime delle innocenti bambine che a breve avrebbero dovuto iniziare la scuola;

nessuno è in grado di capire cosa ci sia nella mente di una persona di così perverso da rapire, mantenere in vita, lavare, vestire una bambina con abiti da bambola e poi ucciderla senza motivo... ognuna di loro indossa un vestito diverso, uno zainetto, una collanina e ha un numero sull'unghia di un dito, cosa che fa presagire il peggio...

Nessuno tranne loro, la squadra investigativa con a capo Holger Munch, ripristinata per l'occasione, di nuovo insieme per risolvere questo dramma che sta sconvolgendo la città di Oslo.

Un thriller scritto molto bene, con intrecci validi che non permettono di capire chi sia il serial killer fino alla fine, anzi, spesso nel corso della lettura si è portati a individuare un possibile responsabile per poi esserne smentiti in maniera plateale!

Carismatici i personaggi, tutti, nessuno escluso, hanno una storia da raccontare e qualcosa mi dice che questo sia solo il primo libro di una lunga serie... lettura consigliatissima!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

La stagione degli innocenti 2015-05-26 06:16:51 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    26 Mag, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Deo sic per diabolum

Samuel Bjørk è lo pseudonimo di Frode Sander Øien, poliedrico artista norvegese. È autore di pièce teatrali, musicista, cantautore e traduttore shakespeariano. Ho apprezzato moltissimo questo nuovo scrittore: il suo non è il solito giallo nordico dal ritmo incalzante. Ha quel qualcosa di più per riuscire ad entrare in sintonia con le aspettative dei lettori e non farli rimanere delusi. Interessantissima e coinvolgente, la storia di LA STAGIONE DEGLI INNOCENTI è ambientata nella florida ed inquietante vegetazione di una foresta norvegese dove, immerso nel silenzio, c’è qualcosa di inatteso: il piccolo corpo impiccato di una bambina, pronta per il primo giorno di scuola. Un'immagine fuori dal tempo.
Purtroppo è soltanto la prima di una serie che si profila numerosa ed agghiacciante.
La gravità del crimine spinge la polizia di Oslo a riaprire una speciale unità investigativa e a richiamare in servizio il veterano Holger Munch: sovrappeso, divorziato, solitario e appassionato di enigmi. Munch è un uomo all’apparenza gioviale che però dentro di sé nasconde un abisso. E non è il solo. Ad affiancarlo c'è la sua collaboratrice, Mia Krüger, che ha già un piede nella fossa per sua stessa decisione. Non ce la fa a continuare a vivere, sentendosi in colpa per non essere riuscita a salvare la vita della sua gemella. Sta davvero attraversando il momento peggiore della sua vita.
Munch sa di aver bisogno di Mia e del suo formidabile intuito per venire a capo di quel terribile enigma di morte. Ma deve riuscire a convincerla a tornare in azione.
La trama non manca di sorprendere con colpi di scena improvvisi e spiazzanti. Ricco di personaggi interessanti, oltre ai due protagonisti, Munch e Mia, destinati ad entrare nel cuore dei lettori, e con un intreccio spiazzante, LA STAGIONE DEGLI INNOCENTI è un ottimo inizio per una nuova serie poliziesca che si preannuncia grandiosa.
"Le cose penetravano sempre troppo in profondità dentro di lei." Ed è così che, un indizio dopo l'altro, si dipana una storia di morte e follia dall'adrenalinico ritmo poliziesco.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri