Le ombre del collegio Le ombre del collegio

Le ombre del collegio

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Mathilde Tristani, giovane rampolla di una famiglia altolocata, è misteriosamente scomparsa dal prestigioso collegio che frequentava nei pressi di Quimperlé. Sua madre Anastasie, formidabile e influente donna d'affari, inizia a fare pressione su un ministro di sua conoscenza perché si cerchi la figlia «senza agitare le acque». La segnalazione arriva quindi al commissario Mervent che, preoccupato delle ricadute che il caso potrebbe avere sulla sua carriera, con una certa reticenza passa il dossier al capitano Mary Lester, insieme a una serie di accorate raccomandazioni, per non dire divieti: non si può pubblicizzare la cosa, non si possono mostrare foto della ragazza, non si può incontrare il padre... E nessuno sembra collaborare, in questa ricerca che riporta Mary indietro ai giorni in cui era lei stessa una collegiale. Come procedere, allora? Perché la regione di Cap Sizun è sì affascinante, ma anche pericolosamente estesa per rintracciare una ragazza scomparsa. E quando al crepuscolo la bruma sale dal mare, velando con il suo manto ogni cosa, si possono fare incontri molto particolari...

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le ombre del collegio 2019-07-28 07:17:02 ornella donna
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    28 Luglio, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Capitano Mary Lester

Jean Failler ha iniziato da giovane a scrivere i suoi racconti. Ora si dedica a tempo pieno alla costruzione delle vicende che vedono protagonista il capitano di polizia bretone, Mary Lester. Le ombre del collegio è il secondo edito in Italia, dopo a Il respiro della marea.
Come detto protagonista della narrazione è Mary Lester, giovane capitano di polizia, un po’ insofferente alle ligie regole, e con scarso savoire faire, poco diplomatica, una:
“protagonista tenace e volitiva”,
che in questo caso è alle prese con un caso delicato: la scomparsa di Mathilde Tristani, giovane donna di famiglia importante, sparita dal prestigioso collegio di suore nei pressi di Quimperlè. Quando le viene affidato il caso le viene anche raccomandato dai superiori:
“Attenzione, Lester, diplomazia, rispetto delle formalità.”
Caratteristiche che Mary Lester non sembra possedere in grande quantità. Ma detiene però fiuto e sa essere una ottima e preparata investigatrice, dotata di un abile intuito , che le permette di giungere in breve tempo ad una verità, del resto sin dall’inizio compresa.
Un giallo di gran fascino, soprattutto nelle ambientazioni. Infatti teatro delle azioni è la regione di Cap Sizun, dove:
“Quando il tempo è bello, con la mezza marea, l’aria ha una trasparenza cristallina e le nubi si specchiano nell’estuario con quei riflessi di madreperla e di seta che si trovano nelle conchiglie d’ostrica o di abalone corrose dalla risacca. Il porto di Audienne visto dallo strapiombo vale il colpo di occhio.”
Trama ben congegnata, personaggi abilmente tratteggiati, il libro si legge con intensità e voluttà. L’ambientazione di fascino spesso diventa ed agisce a scapito della trama gialla vera e propria; ma l’investigazione è condotta con cipiglio e precisione. Una lettura estiva che trasporta con lievità verso luoghi magici e di grande spessore. Un “giallo bretone”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
E' consigliabile leggere il precedente, Il respiro della marea, per comprendere ed apprezzare il personaggio di Mary Lester.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri