Moonlight mile Moonlight mile

Moonlight mile

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


«Ti ricordi di me?» Così la voce al telefono si rivolge a Patrick Kenzie svegliandolo nel cuore della notte. Una voce di donna. «L’hai trovata una volta. Trovala di nuovo. Me lo devi». Forse un incubo, si dice il detective al risveglio. Ma se ne scorderà presto, pensa. Invece, il mattino dopo, lei è lì, sulle scale della metropolitana, ad aspettarlo. Un volto segnato dal tempo e dalla mano dura del destino. Un volto che Kenzie aveva sperato di non vedere più. Perché, dodici anni prima, la stessa donna gli aveva chiesto di trovare sua nipote: una bambina di nome Amanda, scomparsa nel nulla. Lui e la sua partner, Angie Gennaro, l’avevano ritrovata, restituendola alla madre, che beveva e la trascurava. E sbattendo in carcere i rapitori: persone che non volevano farle del male, bensì darle una famiglia stabile e serena. Un caso strano, in cui i colpevoli non coincidevano con i cattivi, e la cui soluzione non era stata un lieto fine.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Moonlight mile 2012-11-16 15:32:58 Nadiezda
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Nadiezda Opinione inserita da Nadiezda    16 Novembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pat, Angie e Bubba

Non avevo mai letto nulla di questo autore e mi dispiace di questa mia mancanza perché il suo stile mi ha molto colpito ed inoltre i protagonisti mi sono subito diventati simpatici e poco dopo aver terminato il libro ne ho sentito la loro mancanza.

Con questa storia l’autore ci fa notare uno spaccato della società negli anni 2010-2011 analizzando diversi settori: la gioventù, la crisi, i problemi lavorativi e di come tutto ciò con il passare del tempo stia diventando sempre più difficile.

La storia è avvincente e lo stile è ironico e semplice.
Unica pecca che ho trovato in questo thriller è la traduzione che alcune volte non è del tutto precisa.

Passiamo alla trama del libro.

Pat Kenzie lavora per una società di investigazioni ed un giorno Amanda, la bambina che aveva salvato dodici anni prima, è scomparsa di nuovo.
Amanda in un certo senso aveva rovinato il rapporto tra Pat e Angie, ora che è sparita nuovamente la donna che lo aveva ingaggiato l’ha chiamato di nuovo.
Cosa accadrà?
Ed ora che Pat e Angie sono diventati genitori riusciranno lo stesso a portare a termine la loro missione?

Che altro aggiungere? Sicuramente un libro da leggere, ma non fate lo stesso mio errore, prima leggete dello stesso autore “La casa buia”.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Moonlight mile 2011-10-11 16:29:43 Cla93
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Cla93 Opinione inserita da Cla93    11 Ottobre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un Lehane un pò arrugginito...

Dennis Lehane è senza dubbio il mio autore preferito in fatto di thriller. Mi sono innamorata di lui quattro anni fa e continuo ad amarlo, soprattutto amo moltissimo il personaggio di Patrick Kenzie: un personaggio ironico, satirico delle volte, con il quale mi sento pienamente in sintonia.
Ho amato tutta la serie di Pat Kenzie, e non potevo di certo non leggere quest'ultimo libro.
Tuttavia ne sono rimasta un pò delusa!
Non era il solito Dennis ma soprattutto non era il solito Patrick. Patrick e Angie si sono sposati, hanno avuto una figlia, sono invecchiati. Non sono più i mitici personaggi che erano prima; perfino Bubba si è un pò arruginito.
Insomma, come temi e come discorsi ho trovato il solito Dennis, ma ha cambiato troppo i personaggi.
Comunque, consiglio agli amanti di Patrick e Angie di leggerlo, e di dirmi se anche secondo loro i personaggi sono più arruginiti di prima...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Tutti i libri di Lehane che hanno come protagonisti Pat Kenzie e Angie Gennaro ( Un drink prima di uccidere, Buio prendimi per mano, Fuga dalla follia, La casa buia, Pioggia nera)
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri