Niente da perdere Niente da perdere

Niente da perdere

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice


In quel posto incredibile che si chiama Stati Uniti esistono, fra le mille stranezze, due piccole città: si trovano in Colorado e una si chiama Hope, l’altra, a pochi chilometri di distanza, si chiama Despair. «Speranza» e «disperazione»: due opposti che non sembrano creare alcun problema a Jack Reacher, in fondo lui vuole soltanto un caffè prima di rimettersi in viaggio. A Despair, però, nessuno vuole stranieri tra i piedi e Reacher si ritrova prima in cella, poi espulso. Per vederci chiaro, per capire che cosa nasconda di così oscuro e minaccioso quel piccolo paese nel nulla, Reacher ha bisogno di un alleato. Lo trova in una poliziotta di Hope, Vaughan, una donna tanto bella quanto determinata che, come lui, vuole scoprire la verità.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.7  (3)
Contenuto 
 
3.0  (3)
Piacevolezza 
 
2.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Niente da perdere 2013-09-10 11:34:17 Gondes
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    10 Settembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

NIENTE DA PERDERE

Fra i libri che ho letto di Lee Child questo è senza ombra di dubbio quello che mi piaciuto di meno. Non sono riuscito ad appassionarmi alla storia. Proseguendo nella lettura speravo pagina dopo pagina che questa sensazione potesse mutare, ma purtroppo sono arrivato alla fine senza aver percepito nessun cambiamento di rotta. La trama mi è sembrata abbastanza piatta, con solo qualche sprazzo di vitalità, ma nulla che possa ricordare gli altri titoli che ho letto di questo autore. Spero che nessuno inizi a conoscere il famoso personaggio Jack Reacher con questo titolo, perché ne sarebbe sicuramente deluso. Posso garantire che il binomio Child-Reacher è molto di più di quanto traspare da questo romanzo, ed è per questo che non abbandonerò questo autore.
Diciamo che non tutte le ciambelle riescono col buco, ma questa è anche poco cotta!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Niente da perdere 2011-08-15 12:07:56 DeanG
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
DeanG Opinione inserita da DeanG    15 Agosto, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Lee Child qualcosa l'ha persa...

Che dire, l'ho comprato per caso e all'inizio è stata una piacevole sorpresa... mi sembrava di camminare io stesso tra Hope e Despair, su quella linea di cemento in mezzo al deserto...
Però, l'alone di mistero all'inizio intrigante e inquietante svanisce in decine di pagine di considerazioni in fondo inutili... Come quando l'autore si ostina a inserire dati statistici nella narrazione. I momenti di azione però sono buoni e intensi.
Il finale sembra buttato lì all'improvviso, svelando un piano malvagio che certamente nessuno si sarebbe aspettato, ma non sembra... Possibile?! Non trovo le parole giuste, ma quello che ti viene in mente dopo averlo letto è: perché?
Perché? E poi, il comportamento di Reacher improvvisamente sembra non essere più il suo...
Insomma, molti dubbi e uno stile poco piacevole e spesso legnoso.
Certo, pieno di valori...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Non so... se siete fan di Reacher...
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Niente da perdere 2010-09-26 06:05:50 scarecrow
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
scarecrow Opinione inserita da scarecrow    26 Settembre, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

niente da perdere a parte i valori

e' il primo libro della serie Jack Reacher che leggo. e devo dire che e' stata una piacevole scoperta. in primis la figura del personaggio principale che appunto non hai niente da perdere a parte i suoi valori e la lettura del libro semplice e scorrevole ma nn priva di significati. piacevole .

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri