Onde confidenziali Onde confidenziali

Onde confidenziali

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La Spagna è in piena crisi economica, il malessere pervade il paese, la tensione sociale è sempre più alta. In questo scenario verosimile, la destra post-franchista torna al potere dopo dodici anni di potere socialista. La sera delle elezioni uno dei giovani candidati del partito viene assassinato, il primo di una serie di omicidi in diverse città spagnole. Diego Martín, giornalista di un’emittente radiofonica e specializzato in cronaca nera, tenta di unire i frammenti del puzzle, ma non immagina che l’investigazione lo porterà oltre la scena di un crimine locale e nel cuore di una tragedia nazionale iniziata durante il franchismo. Un libro coinvolgente, caratterizzato da una scrittura secca e minimalista, che innesta sui fatti storici una tensione noir, e scruta nel presente l’ombra lunga di una ferita che non si è mai del tutto rimarginata

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Onde confidenziali 2018-03-30 08:08:38 ornella donna
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    30 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le ferite ataviche della Spagna

Marc Fernandez pubblica Onde confidenziali: un romanzo ardito, che, mescolando realtà e finzione letteraria, affronta un tema molto delicato quello dei sequestri dei ninos, che venivano presi ed affidati a forza ad altre famiglie. Uno dei tanti, terribili ed atroci, delitti commessi nel periodo della dittatura franchista in Spagna. I bambini scomparsi nel nulla furono stimati in una cifra spropositata, circa centomila; ma la questione è tutt’ora al centro di dibattiti e di analisi approfondite, perché non vi sono dati certi. Si parla, addirittura, di centododicimila: inizialmente i piccoli finiscono in prigione, poi il sistema si raffinò, fino a diventare una pratica normale e diffusa. I franchisti della Falange prelevavano i bambini a tutte quelle famiglie che loro ritenevano comuniste, considerate oppositrici al regime, il tutto con la collaborazione attiva degli stessi medici compiacenti che spesso firmavano falsi certificati di morte. Ma non solo: anche con la compiacenza della Chiesa,, che attraverso le suore vendevano i bambini a famiglie ricche o comunque collaboratrici del regime franchista. Onde confidenziali è il titolo, in questo caso, di una trasmissione radiofonica che si occupa di cronaca nera ed inchieste, condotta da Diego Martin.Nel corso di due ore Diego propone indagini studiate nel dettaglio, ricerche sul campo, interviste con fonti attendibili. Il suo è un giornalismo lento che sembra andare ad opporsi all’urgenza frenetica di una costante narrazione mediatica. La trasmissione, molto scomoda, molto amata ma anche criticata, è una specie di paradosso all’interno di una Spagna che scopriamo essere sull’orlo di un precipizio. Il paese è attraversato da una grave crisi economica, il malessere e la tensione sociali sono sempre più ampi, e improvvisamente la destra postfranchista vince le elezioni dopo dodici anni di governo socialista. L’autore compie uno scarto letterario, che però è molto verosimile. E’ ciò che vede il ritorno dei fascisti, dei reazionari, dei cattolici ultra tradizionalisti, e infine è la pura dissoluzione della Spagna moderna, quella della tolleranza per tutti. Ma il libro è anche un giallo e narra di come uno dei candidati del partito viene colpito da un colpo di pistola nella notte. Un omicidio che all’inizio passa quasi inosservato, perché in quei giorni sarà un altro annuncio a catturare l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica : a partire dal dopoguerra c’è stata una vera e propria compravendita di bambini, dati per morti alle madri legittime, in realtà adottati da famiglie dei militari e dei sostenitori del regime. Le indagini sono affidate alla magistratura. Ma Diego Martin non si lascia sfuggire l’occasione per fare chiarezza su un caso che rischia di essere insabbiato, ancora una volta. L’omicidio di prima, inoltre, ne vedrà degli altri, legati da un qualcosa che sarà Martin a collegare. Un’unione da scoprire tra una tragedia nazionale e scene del crimine più bieco ed intollerante.
Un romanzo intrigante, dalla prosa secca e precisa, che innesca sulla tensione noir l’ombra lunga di una ferita mai rimarginata. La trama è ricca di colpi di scena, di pathos, e di suspence, i personaggi e l’ambientazione perfettamente delineati, per un ricco testo che travolge il lettore in un vortice di passioni e di intrighi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri