Ricatto Ricatto

Ricatto

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Benvenuti nel mondo di Fred Otash: ex sbirro della Omicidi e rapine, non proprio inappuntabile. Ormai anziano e male in arnese, si induce a raccontare la sua vita; forse per salvarsi l'anima, più probabilmente per intascare un po' di quattrini e sentire da lontano il profumo dei suoi giorni di gloria. E così Otash parla, come un fiume in piena, raccontandoci le piccole e grandi miserie dei divi, e l'anima nera che traspare dietro lo splendore della celluloide.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
1.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Ricatto 2015-01-30 15:19:23 marlon
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
marlon Opinione inserita da marlon    30 Gennaio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL PIZZICOTTO ( TROPPO BREVE)

Hollywood, anni ‘50
Fred Otash è un ex poliziotto corrotto, investigatore privato, ricattatore, donnaiolo e frequentatore di attrici e starlette … Un uomo che fa del ricatto la sua professione. Non si ferma davanti a niente. Dissemina la Los Angeles che conta di cimici ,telecamere e paparazzi . Ed ancora intercettazioni telefoniche, pedinamenti e tutto ciò che può servire ad avere in pugno i cosiddetti VIP. Saranno in pochi a salvarsi.
Il suo talento non sfugge alla rivista scandalistica CONFIDENTIAL. Otash viene coperto d’oro dal tabloid poiché detentore di foto, filmati e registrazioni alla dinamite !! Emerge un quadro desolante di Hollywood ( parliamo degli anni ’50 … ). Sesso, droga ,alcool, pedofilia, zoofilia, sadismo, voyeurismo , e tutto il resto del campionario ….. James Dean , Liz Taylor, Ava Gardner, Walt Disney, Ingrid Bergman, Katharine Hepburn, Marilyn Monroe, Robert Mitchum e tanti altri ancora ….. Freddy si può considerare non l’inventore , ma l’anima delle riviste scandalistiche.
“ Avevo a busta paga un esercito di spioni e informatori. Pagavo gli avvoltoi della Buoncostume per avere informazioni su ….”
“ Costruivo grossi fascicoli sui segreti delle celebrità e ammassavo nel mio animo autentiche atrocità …”
Freddy morirà a Los Angeles nel 1992. Si porterà nella tomba molti segreti …
Nel 2012 lo scrittore James Ellroy viene contattato telepaticamente dall’anima di un defunto. Il famoso Fred Otash , che è imprigionato in una cella del purgatorio. Sezione dei Perversi e Scassafamiglie. I due si erano già incontrati vent’anni prima, quando l’investigatore era in fin di vita. Ora Otash potrà guadagnarsi il paradiso se espierà i suoi peccati raccontandoli e pentendosi. Magari proprio ad Ellroy (!!). Ed è così che comincia il lungo treno dei ricordi. Un’autentica confessione fatta di sesso sfrenato , ricatti, pestaggi, carriere polverizzate.
Ciak ! Si gira ….
Un pizzicotto è piccolo e fa male. Questo libro idem. Romanzetto di 75 pagine, cattivo, spietato. Un bel calcio nel basso ventre. Peccato che James Ellroy non abbia tagliato almeno 10 pagine di parolacce. E se ne avesse aggiunte almeno altre 50 di approfondimenti, il libro avrebbe avuto un successo assicurato. Ma, da quello che dichiara l’autore, il romanzetto è stato dato alle stampe più per capriccio. Non per fare cassa. Una sorta di omaggio a Fred Otash ( COMUNQUE L’HO PEGATO 10 EURO !!!! 75 PAGINE…. SI VEDE CHE ANCH’IO ERO IN VENA DI CAPRICCI …) . In sostanza non si salva nessuno, in un epoca dove contava soprattutto l’apparenza. Tutto doveva essere candido, anche le star . Invece era ( ed è ancora ) l’esatto contrario . Le perversioni più assurde e bizzarre le puoi trovare anche a Hollywood …
“RICATTO” è un libricino che consiglio ai lettori più curiosi. Agli amanti del cinema ( non guarderete più Burt Lancaster e John Wayne con gli stessi occhi) e a tutti coloro che hanno bisogno di un pizzicotto per svegliarsi. L’importante è pagarlo al massimo 3 o 4 Euro ….

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
Ricatto 2013-09-12 17:00:55 marccorazz
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
marccorazz Opinione inserita da marccorazz    12 Settembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scabrosplatter

Libricino che si legge tutto d'un fiato e che tutto d'un fiato si perde....... nella mente !!!!!!

La storia, dopo un preambolo un po' caotico e non troppo chiaro, inizia a correre e di corsa riversa sul lettore una serie di storie, che riguardano le star di Hollywood degli anni 40-50, che riguardano vita privata, vizi e sesso. In un linguaggio crudo, duro e un po' volgare, le debolezze di Hollywood vengono servite, da Freddy Otash, di fretta e cariche di salse piccanti e pesanti, proprio come in un fast food. Freddy è un ex poliziotto corrotto e ricattatore che diventa la fonte principale della più importante rivista di gossip di L.A.

A parte la velocità di racconto e la quantità di perversioni, vizi e porcherie riguardanti le star hollywoodiane, quello che colpisce è che.......non si salva nessuno. Tutti corrotti nell'anima !!!!!! Bah, un po' pesantuccio.
Inoltre, sembra quasi di leggere una lista della spesa. Tutto raccontato senza spessore, senza un minimo di prospettiva e profondità, senza anima.

Epilogo ? beh, veloce, un po' confuso e caotico come il prologo !!

Delusione profonda. E pensare che JE è l'autore di un certo romanzo dal titolo "L.A. Confidential". Siamo distanti anni luce anzi, siamo proprio in un altro universo.

Delusione totale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
bah ! a qulcuno potrebbe anche piacere !!!
Trovi utile questa opinione? 
111
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri