Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Terre desolate. La torre nera
 

Terre desolate. La torre nera Terre desolate. La torre nera

Terre desolate. La torre nera

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Roland di Gilead, il Prigioniero e la Signora delle Ombre sono impegnati ad acquisire le doti indispensabili per proseguire la ricerca della Torre Nera. Grazie alla guida tenace ed imperturbabile dell'ultimo cavaliere, Eddie e Susannah, (la nuova donna nata dalla fusione di Detta e Odetta) stanno infatti sviluppando insospettabili abilità: Susannah si rivela una pistolera provetta e Eddie riscopre la capacità di sentire la voce nascosta delle cose. Ma soprattutto i tre stanno imparando a fidarsi reciprocamente, via via sempre più consapevoli che la loro diversità è la loro forza, la forza del ka-tet, cui però manca ancora un elemento. Cioé il piccolo Jake, che per un paradosso temporale è di nuovo a New York...

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Terre desolate. La torre nera 2016-06-25 07:22:13 Anna_Reads
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Anna_Reads Opinione inserita da Anna_Reads    25 Giugno, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fantastici ed allucinanti terrori degli undici ann

Sprofondare in tutti i fantastici ed allucinanti terrori degli undici anni.

Terre Desolate, Stephen King, 1991.

Terzo episodio del Ciclo della Torre Nera e finalmente si assisterà al ricongiungimento del ka-tet, il gruppo di affini che dovrà compiere l’impresa.
Un compagnonnage come nella migliore tradizione dei cavalieri medievali. («Noi siamo un ka-tet», cominciò Roland, «che significa un gruppo di persone legate insieme dal destino. I filosofi della mia terra dicono che un ka-tet può essere spezzato solo dalla morte o dal tradimento. Cort, il mio grande istruttore, sostiene che siccome anche morte e tradimento sono sui raggi della ruota del ka, un legame come questo non può mai essere spezzato. Con il passare degli anni, mi avvicino sempre di più anch'io all'opinione di Cort.» Ora ditemi se non è una chanson de geste. Soltanto non noiosa). Assoluto protagonista è l’ultimo cavaliere, Roland, che addestra ed istruisce i suoi scudieri, («Terrore e panico abbandonarono all'improvviso Eddie. Su di lui cadde il mantello della freddezza, una cappa che Roland di Gilead aveva indossato più di una volta. Era l'unica armatura che possedesse il vero pistolero... e la sola di cui avesse bisogno») naufraga sull’orlo della pazzia per un paradosso temporale da lui stesso creato e – alla fine – recupera anche l’ultimo membro della sua tavola rotonda.
E le prove che il piccolo gruppo si trova a fronteggiare sono tremende.
Prove esterne (il cyber-orso Shardik, l’Uomo-casa, il demone custode del Cerchio Parlante, il “trenino” Blaine, la città di Lud, il ripugnante Gasher, l’Uomo Tick-Tock – che credo che avremo ancora il dispiacere di incontrare - etc) e prove interiori, particolarmente ardue soprattutto per Eddie, che finalmente si libererà (speriamo per sempre) dall’influenza distruttiva del fratello Henry.
Il libro è un lungo viaggio attraverso le Terre Desolate di Eliottiana memoria; desolate da una qualche catastrofe a cui si fanno continui riferimenti, ma che ancora non viene affrontata nel suo orrore.
Il mondo è andato avanti, si dice spesso e questo aumenta lo sgomento e la curiosità di lettori e personaggi (solo Roland conosce parte della verità: «Per ogni cosa che so, ce ne sono cento che non so. È un fatto che voi due dovrete imparare ad accettare. Il mondo è andato avanti, diciamo noi.»). Il viaggio regala scorci di abbandono, aberrazione, orrore e – qualche volta – dignità.
King in stato di grazia crea scenari di rara potenza evocativa e fantastica. Da restare a bocca aperta e chiedersi, attoniti “ma come avrà fatto a pensare a questo?”, non sono tanti i libri che mi hanno fatto questo effetto. La Divina Commedia, Cent’Anni di Solitudine, Moby Dick, i racconti di Borges, Dance Dance Dance… La sequenza dell’Uomo-casa è terrore puro, è il capitolo successivo dell’Incubo di Hill House della Jackson e rivaleggia con l’amata “maestra”, così come è perfetta la descrizione del libro per bambini, dove i bambini ridono felici, ma forse urlano terrorizzati.
Non è che te lo racconta. Li vedi.
Ad un quarto de “La Sfera del Buio” (anche per me, come per Roland, la cosa più difficile è aspettare) e di quello che si annuncia come un lungo flask-back sul giovane pistolero (se Will Dearborn non è il giovane Roland, mi impegno solennemente a mangiarmi il cappello), mi sento di dire che, dall’inizio della Chiamata dei Tre, fin qui, King non ha sbagliato una virgola.
Grandioso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caldo in inverno
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Ah l'amore l'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza nuova
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'angelo di Monaco
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Universum. Cronache dei pianeti ribelli
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle voci
Valutazione Utenti
 
3.4 (4)
Nozze. Per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'avvocato degli innocenti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quantum
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
1.8 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri