Un uomo da niente Un uomo da niente

Un uomo da niente

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La storia di un uomo devastato da un trauma che ne ha minato il corpo e la mente, fino a farlo precipitare in un abisso di sangue e morte. Un classico del noir introvabile da decenni. Clinton Brown è un giornalista che sa il fatto suo, e che tutti i colleghi rispettano e ammirano. Clinton Brown è un bell'uomo, e ci sa fare con le donne. Ha un'ex moglie ancora innamorata di lui e una bella vedova che gli gira attorno e che farebbe di tutto per renderlo felice. Ma a Clinton Brown manca anche qualcosa. Una ferita di guerra lo ha privato della virilità, spingendolo a rifugiarsi nell'alcol per ottundere il dolore e la disperazione. Il passo dalla depressione alla rabbia e all'omicidio è troppo breve perché la vita di Clinton non rischi di prendere una strada dalla quale non esiste ritorno.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un uomo da niente 2015-05-17 13:08:42 Giovannino
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Giovannino Opinione inserita da Giovannino    17 Mag, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un assassino da niente.

Clinton Brown è un giornalista del Courier, un giornale di Pacific City, un ottimo giornalista ed anche un ottimo scrittore, ma anche un assassino. O forse no, non è un buon giornalista ed in realtà è anche un mediocre scrittore, però gode delle simpatie del suo capo e questo lo rende un intoccabile. E no, non è neanche un assassino. La verità è che nemmeno Clint Brown sa cosa è veramente, di certo è solo una cosa: un uomo da niente. Ha sposato una prostituta, poi l'ha lasciata ma non riesce ad interrompere i legami con lei. È un giornalista attento ma non riesce a fare carriera perché il suo capo non lo vuole promuovere, ma allo stesso tempo non può mandarlo via perché ha bisogno di lui. Potrebbe trovarsi un'altra donna è consolarsi in altri modi, ma non può. Non può perché non può avere un rapporto completo con una donna, infatti una ferita di guerra lo priva di una vita sessuale regolare, quindi arrivato ad un certo punto è costretto ad abbandonare ogni frequentazione femminile. Allora decide di diventare un'assassino, di dare un senso a questa vita che lo lascia sempre a metà, decide di portare finalmente a termine qualcosa. E invece...
È stato il mio primo noir di Thompson e devo dire che, nonostante le 250 pagine (non tantissime), questo romanzo è riuscito a divertirmi e lasciarmi incollato alle pagine più di quello che inizialmente pensavo (l'ho finito in 3 giorni). La storia è abbastanza lineare, aldilà del colpo di scena finale, ma i personaggi sono tutti molto interessanti (soprattutto quelli secondari) e credo che la vera forza di Thompson sia proprio qui. Riesce infatti, soprattutto grazie ai dialoghi interiori (marchio di fabbrica del romanzo modernista), a dipingere ogni aspetto caratteriale dei vari personaggi, dai pregi (pochi) ai difetti (tanti). Anche il lato criminale del protagonista, che uccide quasi per riscatto sociale che per altro, diventa originale e imprevedibile. Niente da dire, in questo breve romanzo Thompson mi ha convinto ed è riuscito in pieno nel suo intento, far passare un uomo da niente in un assassino di niente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri