Una morte impossibile Una morte impossibile

Una morte impossibile

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Ci sono poliziotti odiati dai loro stessi colleghi: sono gli agenti della Disciplinare. Per questo, quando Malcolm Fox inizia a lavorare sul nuovo caso, non si stupisce di trovarsi di fronte un ambiente estremamente ostile. Lavora a nord di Edimburgo. In quella zona, Fox e i suoi devono verificare se tre agenti della Investigativa hanno coperto un collega condannato per molestie sessuali, il detective Paul Carter. All'apparenza un'indagine di routine. Ma quando un'inattesa svolta nell'indagine apre uno squarcio sulla misteriosa morte di un avvocato avvenuta nel lontano 1985 Fox si getta a capofitto...

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
1.0  (1)
Piacevolezza 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Una morte impossibile 2015-05-14 08:55:55 Pelizzari
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    14 Mag, 2015
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non un morto semplice semplice

Maxigiallo ma ministoria. Così definirei questo libro, anche se è tutt’altro che un giallo semplice semplice, non mi è per nulla piaciuto, perché troppo articolato negli anni e nei volti per raccapezzarsi e per intrigare un lettore. Incentrato su un’indagine della sezione della Disciplinare, considerata (ingiustamente) come una sezione B del corpo di polizia, la storia si apre poi a più sfaccettature, ma è comunque confusa, troppo ricca di personaggi, tanto da creare un senso di disorientamento nel lettore. L’unico aspetto positivo è il ritratto del protagonista, ma è comunque una figura che ti lascia veramente poco, anche se gli intrecci familiari e le visite al padre ricoverato presso una casa di riposo, tentano di avvicinarti a lui, alla sua famiglia, alla sua storia. Questo è un autore bravo, ma il libro è stato proprio deludente, sia come ritmo sia ancora di più come intreccio narrativo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri