Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Uno scandalo molto inglese
 

Uno scandalo molto inglese Uno scandalo molto inglese

Uno scandalo molto inglese

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Inghilterra, primi anni Settanta. Il potente e carismatico leader del Partito Liberale, Jeremy Thorpe, nasconde un segreto che potrebbe rovinargli la carriera: l'ex modello Norman Scott dichiara di essere stato il suo amante nei primi anni Sessanta, quando l'omosessualità era illegale. Insabbiamenti, coperture, minacce, corruzione; Thorpe, insieme ad alcuni fedeli membri del partito, fa ricorso a tutti i mezzi a sua disposizione per proteggere la propria immagine pubblica. La situazione però precipita nell'ottobre del 1975, quando un uomo cerca di uccidere Norman Scott. Thorpe, sospettato di essere il mandante del tentato omicidio, è costretto a dimettersi, e viene coinvolto insieme ad altri tre imputati in quello che verrà definito "il processo del secolo" ma che non chiarirà mai del tutto la vicenda. Scritto con il ritmo narrativo di un thriller, "Uno scandalo molto inglese" racconta una straordinaria storia di ipocrisia, inganni e tradimenti nel cuore del sistema politico inglese.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Uno scandalo molto inglese 2018-03-13 16:37:17 ornella donna
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    13 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scandalo nell'establishment inglese

John Preston firma Uno scandalo molto inglese, ricostruzione di un giallo politico-giudiziario inglese dei primi anni ’70, che vede protagonista un leader del Partito Liberale e il suo giovane amante. Il leader si chiama Jeremy Thorpe, uomo di grande fascino e carisma, tipico membro dell’establishment britannico, con studi a Eton e Oxford. Con un problema: è omosessuale e in Gran Bretagna, fino al 1967, l’omosessualità è un reato. Inoltre avere rapporti sessuali con un giovane di meno di 21 anni, implica automaticamente l’ulteriore reato di stupro. La sua storia viene narrata da John Preston in un libro che si basa, in larga parte, su dati reali ed oggettivi, documentati; ma a partire da questi inventa una specie di “giallo”, narrando la vita di Thorpe e del suo sodale segretario, il deputato liberale Peter Bassell, che ebbe un ruolo decisivo nella gestione del rapporto tra Thorpe e il suo amante, il giovane Norman Scott.

Una storia d’amore che dà scandalo tra il deputato, fascinoso dandy col cappotto di cashemere con colletto di velluto e cappello che è un misto tra una bombetta e un borsalino; e il giovane ragazzo di scuderia. Diviene il mantenuto di Thorpe, ricoverato spesso in psichiatria, si presenta, un giorno, alla polizia con lettere e letterine e biglietti amorosi compromettenti. Ma la polizia fa finta di nulla. Il giovane non demorde e continua a domandare denaro. Fino a che il deputato conferisce ad un killer l’incarico di ucciderlo. Ma questo riesce solo ad uccidere un cane! Così si apre un processo e qui lo sguardo dell’autore si sposta sul volto dell’establishment e sul classismo della società-britannica. La soluzione è stupefacente: non si processa un illustre membro dell’establishment per l’uccisione di un cane!

Un libro che narra con proprietà di linguaggio e perfetta conoscenza i meccanismi e il modo di vivere della società inglese, il suo perbenismo, la sua ipocrisia, i suoi inganni e tradimenti. Un testo che è un ritratto specchiato della comunità inglese, inserito in un contesto giallo, di indubbio fascino.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il re di denari
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima volta che ti ho vista
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Il tunnel
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Da molto lontano
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
La resa dei conti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lazarus
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vergogna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Middle England
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel muro
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
1.0 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri