Dettagli Recensione

 
Il Quarto Protocollo
 
Il Quarto Protocollo 2011-04-19 12:40:22 dmcgianluca
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
dmcgianluca Opinione inserita da dmcgianluca    19 Aprile, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

tensione "fredda"

C'è un aggettivo che accomuna tutti i libri di Forsyth: verosimile. I romanzi di questo autore non sono popolati da macho-men con i bicipiti extrasviluppati, ma sono costellati di persone dall'aspetto comune; giacche di tweed e pantaloni di velluto per gli uomini, normalissimi tailleur per le donne. Queste persone non hanno il grilletto facile, ma un acutissimo spirito d'osservazione, discrezione e tanta tenacia nel seguire una "pista". Detta così sembrerebbe che il libro sia noioso, invece il pathos c'è ed è una tensione "fredda", che deriva dalla meticolosità con cui l'autore ci spiega i dettagli del "mestiere" di spia. Tutti gli accorgimenti con cui i buoni non "bruciano" una buona preda, tutte le sottigliezze che l'organizzazione adopera per mantenere la massima segretezza e per trarre ottimi risultati anche con l'inganno.

Riguardo alla trama specifica di questo romanzo, senza svelare nulla, dico che la caduta del muro di Berlino ha segnato la netta fine di un epoca buia per l'umanità. Inevitabilmente però, qualche vittima l'ha lasciata sul campo: le migliori spy-story di sempre. Forsyth è uno che in questo genere è un maestro e questo è uno dei suoi maggiori successi sul filone guerra fredda. E' un romanzo dalla tensione gelida come la neve dell'URSS, silenzioso e penetrante. Un piccolo capolavoro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Gianluca ciao, bella la tua recensione ma sei stato troppo scarso nei voti: questo è un, se non "il", capolavoro assoluto del genere di spionaggio e si merita una bella terna di "5"!
Ti concedo un "4" dove vuoi giusto per apparire "democratico" ma 4+3+4 è troppo poco.
Quest'opera contiene dei passi assolutamente pazzeschi ed è stata incredibilmente scritta in poco più di 30 giorni, se non ricordo male: una storia fantastica scritta da un autore a mio avviso senza eguali.
Ciao!
In risposta ad un precedente commento
dmcgianluca
02 Settembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
ciao,
condivido con te il fatto che questo autore è "il" maestro del genere thriller fantapolitico. In assoluto il mio autore preferito. Ma le cinque stelle io non le metto quasi mai, a meno di essere di fronte a qualcosa di veramente strabiliante, tratto da una storia vera, che ti rimane addosso per sempre, tipo I have a dream, di Martin Luther King. Le tre stelle al contenuto sono solo perché è una storia di fantasia. In effetti sono un po' pochine, ma l'ho letto un paio d'anni fa e non mi ricordo assolutamente nulla della trama. Magari lo rileggo e rivedo i miei voti :-)
ah, a proposito: grazie per il tuo commento
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri