Dettagli Recensione

 
L'addestratore
 
L'addestratore 2011-10-07 08:48:07 Stefp
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Stefp Opinione inserita da Stefp    07 Ottobre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'addestratore

Jeffery Deaver, per la prima volta nella sua lunghissima scia di romanzi, usa un io narrante protagonista; il funzionario Corte che fa parte di una agenzia di sicurezza governativa che ha come unico scopo la protezione di testimoni o comunque di soggetti in possesso di informazioni chiave. Henry Loving un cacciatore di informazioni professionista, che in passato uccise l'addestratore di Corte, è stato assoldato da una misteriosa “fonte” per estorcere informazioni ad un poliziotto che ora, con la sua famiglia, è sotto protezione di Corte ed i suoi uomini. Corte, appassionato di giochi da tavolo e di società, ingaggia un duello con Loving e i due sono ora cacciatore e ora preda in un continuo altalenarsi di mosse e contromosse.
Come al solito Deaver regala una trama complessa e ricca di colpi di scena, un'atmosfera sempre tesa, azioni mozzafiato ma soprattutto tattiche e controtattiche molto curate dal punto di vista psicologico. I protagonisti, nel bene e nel male, dello scrittore americano sono sempre molto intelligenti e prima che il compimento del loro obbiettivo, catturare Loving e scoprire la “fonte” per Corte o rapire il “bersaglio” per Loving, è importante per loro vincere la sfida di intelligenza e psicologia con il loro avversario in una gigantesca partita a scacchi dove pezzi e pedoni sono reali. Il protagonista, Corte, che narra in prima persona, se da un lato dona un punto di vista soggettivo e fa entrare di più nel personaggio principale, dall'altro appanna ed appiattisce gli altri personaggi e toglie imprevedibilità e suspense.
“L'addestratore” è un buon thriller psicologico, superiore alla media, leggo Deaver da sempre, ho tantissimi suoi libri, si rinnova, usa nuovi personaggi, ma a mio parere purtroppo, il livello dei suoi romanzi è sempre un pizzico più lontano dalle prime avventure di Lincoln Rhyme (“Il collezionista di ossa”, “Lo scheletro che balla”, “La sedia vuota”...) fatta eccezione per “I corpi lasciati indietro”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Stefano, con questa tua recensione mi hai fatto riflettere su una cosa: l'intelligenza dei protagonisti dei libri che leggiamo. Un elemento su cui non mi ero mai soffermata ma che, a dirla tutta, è effettivamente di un'importanza devastante!... Caspiterina, quanti libri fanno un flop gigantesco proprio perchè tu stai lì a chiederti quanto siano ridicole, scontate o banali le riflessioni o l' agire dei vai personaggi nella storia?... Ovviamente il libro in questione è un thriller...ma io da oggi in poi mi porto il tuo spunto in giro per tutti i generi :))
In risposta ad un precedente commento
gracy
09 Ottobre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Di Deaver ho letto forse il peggiore "La bambola che dorme"...ho in biblioteca "Lo scheletro che balla"...mi sa che leggerò quello!
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri