Dettagli Recensione

 
Acqua buia
 
Acqua buia 2012-11-19 20:59:09 andrea70
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    19 Novembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Lansdale pittore

Dopo aver letto questo libro penso di poter dire che Lansdale "dipinge" con le parole, un quadro a tinte fosche, dai colori che ti colpiscono più del tratto. I temi sono quelli a lui cari con qualche divagazione sul tema della diversità, in un'America ancora ammorbata di razzismo tre ragazzi e la madre di uno di loro abbandonano una vita dove le uniche certezze sono le botte, i soprusi e l'infelicità per andare incontro all'incertezza che almeno porta con se un pò di speranza. Il simbolo di tale speranza non può che essere la città dei sogni per molti : Hollywood, sebbene il motivo per cui ci vanno sia meno prosaico del solito, seppellirvi le ceneri di una loro amica trovata assassinata e del cui omicidio nessuno si cura.
La trama non è particolarmente complessa, anzi è perfino banale, il bello è l'atmosfera creata da Lansdale : l'umido che ti penetra nelle ossa, il fiume Sabine affascinante e pericoloso, una via verso la salvezza ma anche un modo per lasciarci rapidamente la pelle, una natura selvaggia di cui avere un sano timore. In questo scenario si muovono personaggi tratteggiati con vigore (Jinx su tutti) e altri che sembrano presi da un racconto dell'orrore (Skunk) , le pagine relative alla vecchia solitaria nella capanna sono pennellate d'autore, precise e spietate. A tratti ho l'impressione che il buon Joe vada col pilota automatico sui temi (razzismo, donne maltrattate, falso perbenismo) ma il modo in cui scrive lo assolve in pieno, descrive e fa vivere l'America rurale, in particolare il Texas, della grande depressione come pochi hanno saputo fare prima di lui.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

gracy
20 Novembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Big Joe è un texano verace.....e se gli prende di parlare di razzismo non c'è ku klux klan che tenga :DDD
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Il male che gli uomini fanno
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il lungo addio
Il segreto di Inga
Le ombre
Il treno per Istanbul
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
La casa nell'ombra
Trappola di sangue
Niente orchidee per Miss Blandish
Brave ragazze, cattivo sangue
Il verdetto
Ci vediamo stanotte
Quel che la marea nasconde
Il caso della sorella scomparsa
La ragazza di neve
Un delitto avrà luogo