Dettagli Recensione

 
Riposa in pace
 
Riposa in pace 2013-08-14 13:13:08 faye valentine
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
faye valentine Opinione inserita da faye valentine    14 Agosto, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

riposo in pace sotto l'ombrellone

Recensire per prima un libro è come assaporare la prima fetta di un'invitante torta per me! adoro mettere in gioco il mio giudizio senza aver letto quello di altri recensori...
Ma veniamo al libro. Ennesima storia ambientata in Svezia (Jansson fa rima con Larsson ..E BASTA), ambientazione tetra, personaggi glaciali e poco simpatici, una realtà quella descritta dalla Jansson molto distante dalla nostra. Una vita difficile per la detective Maria Wern, che si barcamena tra le indagini sulla scomparsa di un uomo, la spesa, la famiglia, un marito che non la desidera più e un paio di frugoletti. Ho apprezzato molto il tono realistico con cui la scrittrice cala nella vita VERA il lavoro di detective della nostra sfortunata protagonista: una donna, con tutte le sue problematiche, e non il solito poliziotto ex alcolista che stende tutte le donne al minimo sguardo, che fuma ininterrottamente e non chiude mai occhio. Maria è una donna reale, con i suoi dubbi e le sue condivisibili difficoltà. Gli altri personaggi passano piuttosto in secondo piano: l'amorfo marito Kirster, il collega che la venera segretamente, i colleghi gradassi, il piacione della situazione, le altre donne più o meno civettuole e ochette. Maria spicca per il suo senso pratico e perché in un mare di stereotipi è l'unico personaggio reale. Ma veniamo alla storia. La sparizione di Clarence Haag si complica e si circonda con l'evolvere della vicenda di cadaveri, flashback ed eventi nebulosi. Ai 2/3 del romanzo però si individua l'identità del colpevole con una certa facilità.
Tutto sommato un giallo accettabile, che relegherei alle cosiddette letture da spiaggia (all'inverno riserverei qualcosa di più impegnativo e coinvolgente): così, se vi capiterà di scambiare due chiacchiere con la vicina d'ombrellone o di avvistare qualche guizzante addominale, potrete riprendere il filo della storia senza grosse difficoltà e godervi qualche piccolo brivido che non sia dato solo dal vostro mojito...!


p.s. ...uff, lo ammetto, l'ho acquistato perché la copertina alla "Charlie's Angels" è irresistibile!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gialli
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il lungo addio
Il segreto di Inga
Le ombre
Il treno per Istanbul
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
La casa nell'ombra
Trappola di sangue
Niente orchidee per Miss Blandish
Brave ragazze, cattivo sangue
Il verdetto
Ci vediamo stanotte
Quel che la marea nasconde
Il caso della sorella scomparsa
La ragazza di neve
Un delitto avrà luogo