Dettagli Recensione

 
I contendenti
 
I contendenti 2013-08-20 19:54:33 Markk
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Markk Opinione inserita da Markk    20 Agosto, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

DISCRETO, QUASI BELLO

Inutile dilungarmi con la trama visto che chi mi ha preceduto l'ha già fatto egregiamente, quindi passo direttamente a fare una mia personale analisi del libro.
innanzi tutto devo dire che temevo molto questa lettura poiché già in passato avevo avuto modo di riscontrare una certa "caduta creativa" da parte di Grisham: ebbene, questa volta la debacle non c'è stata e ne sono molto lieto considerando il personaggio in questione, autore di veri e propri capolavori.
Siamo a livello dei suoi più meritati successi? No, ma non si può essere sempre da 100/100, soprattutto quando si ha a che fare con una carriera così lunga.
E' a mio avviso un libro scritto molto bene ( da qui deriva il 5 allo stile ), molto legal e poco thriller ( avvincente ma non un vero e proprio giallo ), con dei protagonisti davvero ben tratteggiati, accattivanti e niente affatto "aridi" bensì carichi di empatia.
Cosa gli manca per essere un gran libro?
Sicuramente Grisham avrebbe dovuto rendere più scoppiettante la vicenda principale: succede né più né meno quello che ci si aspetta, senza colpi di scena, da cui la mancanza del lato "thriller" della faccenda. Ecco, l'inventiva in quest'opera non è ai massimi livelli ma tutto poggia sulla maestria di uno scrittore dalle doti ben collaudate, che riesce a creare un qualcosa di piacevole pur senza avere in questa occasione particolari lampi di genio. Buone idee di partenza ( David che abbandona il suo primo studio legale, la vicenda del Krayyoxx, la storia della famiglia birmana, ... ) che però vengono sviluppate senza esiti memorabili.
Diciamo che alla fine, più che un giallo assomiglia a un romanzo, ma per essere un grande romanzo avrebbe avuto bisogno di coinvolgere emotivamente il lettore in modo da poter poi essere ritenuto indimenticabile.
Un bel libro ( o quasi ) che conferma le magnifiche doti narrative di Grisham senza aggiungere molto al suo palmarès: poteva andare peggio e siccome la storia scorre via piacevolmente perché non consigliarlo? Non si vive di soli capolavori, no?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Grisham ed è appassionato di legal thriller
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri