Dettagli Recensione

 
La verità sul caso Harry Quebert
 
La verità sul caso Harry Quebert 2013-08-23 21:18:59 doctordodo
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
doctordodo Opinione inserita da doctordodo    23 Agosto, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

UN LIBRO PIENO DI CONTRADDIZIONI

Durante e dopo la lettura di questo voluminoso libro, di oltre 700 pagine, sono rimasto estremamente perplesso; quando poi ho letto che il libro è diventato un best-seller estivo, le mie perplessità sono aumentate e ciò mi ha spinto a varie riflessioni.
Come già sottolineato da altre brillanti recensioni di utenti che mi hanno preceduto, il libro presenta in abbondanza pregi e difetti.
Pregi :
- lo stile è piacevole, giovanile, si lascia leggere volentieri ed il ritmo, a parte qualche stucchevole caduta, è nel complesso buono e tiene avvinto il lettore;
- c' è un tocco di originalità, ad esempio la numerazione tipo conto alla rovescia dei capitoli;
- piacevoli e ben fatti i consigli per scrittori, gli insegnamenti di vita e le similitudini fra il mondo della boxe e quello della scrittura;
- ben congegnata nelle sue varie transposizioni temporali la storia che copre un arco di ben 33 anni,
- bella e dettagliata la descrizione dei luoghi, sia interni che esterni, e l'ambientazione.

Difetti
- i profili psicologici dei vari personaggi, in particolare quelli di contorno, sono più che mediocri, autentiche caricature umane che non potrebbere figurare nemmeno nelle peggiori fictions televisive;
- una quantità industriale di melassa amorosa riversata ripetutamente dall' inizio all fine, con amori eterni, fughe d' amore, pene d' amore, tentativi di suicidio per amore, e frasi ripetute migliaia di volte tipo: "...Ti amo, ti amerò sempre, non smettero mai d'amarti, non riuscirò mai ad amare nessun altro, senza te non posso più vivere, ecc " ;
- la trama sta in piedi a malapena, non è per niente credibile, io la definirei un mix fra un romanzo di Laila ed un' indagine di Don Matteo.

Confesso di aver avuto per 3-4 volte la tentazione di mollare la lettura e di aver letteralmente sorvolato su varie pagine di improbabili amori eterni, ma poi sono riuscito ad andare avanti ed a tratti paradossalmente il libro mi è piaciuto e l'ho finito piuttosto rapidamente.
Fra i meriti di questo libro mettere quello di avermi aperto la mente a varie riflessioni ed a domandarmi come sia possibile che questo giovane scrittore svizzero sia diventato il fenomeno dell' estate 2013 e alla fine sono arrivato ad alcune personali conclusioni.
Non essendo più giovanetto ed avendo alle spalle oltre 35 anni di pofessione a diretto contatto con la gente, ho constatato realisticamente come il livello culturale medio, la capacità di critica, di analisi e di giudizio della popolazione siano calati sensibilmente e progressivamente calati, grazie soprattutto ad uno scientifico e programmatico bombardamento televisivo e mediatico in atto nella nostra società da oltre 20 anni.
In conclusione direi che questo libro è un prodotto molto furbo e particolarmente adatto ad una platea di lettori non molto esigenti, ad un pubblico cresciuto ed avvezzato per anni a pane e televisione, capace di assorbire qualsiasi storia inverosimile e di digerire personaggi ridicoli dai contorni psicologici assurdi, tipo la mamma dello scrittore, l' editore, il bibliotecario e molti altri.
Consiglierei la lettura anche agli utenti più attenti e critici, magari desiderosi attraverso questo libro di successo di capire l' evoluzione dei gusti e della moda in questa società moderna.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sinceramente non saprei accostarlo ad altri libri nel suo genere. Ripeto a mio avviso è un libro molto astuto.
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Mi reputo abbastanza attenta e critica:DD eppure quello pippone caso editoriale d'oltralpe non penso che lo leggerò ^__* non hai mai stuzzicato appieno il mio appetito letterario...passo...
Ottima analisi che fa ben comprendere che la pubblicità è l'anima del commercio e i lettori non sono tutti omologati e sanno discernere...non tutti i capolavori stanno al primo posto delle hit :)
Seguirò il tuo consiglio...eviterò la lettura
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri