Dettagli Recensione

 
La verità sul caso Harry Quebert
 
La verità sul caso Harry Quebert 2013-10-18 12:11:45 world
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
world Opinione inserita da world    18 Ottobre, 2013
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

giallo pallido

Questo libro è un giallo molto ma molto semplice...troppo!
Praticamente 700 e piu'pagine ma come ho gia' letto in altre recensioni praticamente scritto per farne un film e dedicato ad un pubblico vasto, che normalamente non legge libri.
Tutti i personaggi sono a tratti accennati appena abbozzati, alcuni indefiniti ( vogliamo parlare della madre di Marcus?)...Lo stesso Marcus Goldman lo pseudo-protagonista appare a mio giudizio privo di spessore ed anche lo stesso Harry Querbet.
Povera Nola..
Nola Kellergan una ragazzina di quindici anni, nell'estate del 1975 si invaghisce di Harry Querbet che ambisce a scrivere il libro del secolo. Alla fine d'agosto di quell'anno Nola scomparita' nel nulla. Ma Nola non si riesce a capire che carattere abbia! E' una specie di lolita? mah!!!E' solo perdutamente innamorata del vero Amore?
Poi nel 2008 le ossa della piccola Nola vengono ritrovate niente poco di meno che nel giardino di casa di Harry...
Il libro si snoda tra presente e passato unitamente alle indagini del protagonista.
Simpatica la numerazione dei capitoli e l'effimero tentativo di costruire vari libri nel libro, ma ahime' non riuscito.
A mio giudizio troppe ripetizioni che forse sono tentativi per sviare il lettore dalla ricerca dell'assassino che arriva solo nelle ultime pagine alle quali si è costretti ad arrivare.
Tutte le tematiche trattate, l'amore, quello vero, l'amicizia, la morte, sono solo abbozzate messe li' con due frasette ma non comunicano alcunche'.
Per una lettura estiva, molto spensierata ed in economica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Ho votato positivamente la tua recensione ma non sono d'accordo sulla tua unica stellina alla voce stile.
Romanzo che non ha convinto nemmeno me del tutto ma trovo che l'autore sia stato molto bravo a tenere le redini del libro essendo strutturato con infiniti salti temporali in cui il lettore non si perde mai e questo lo trovo un gran merito, solo per questo "metto in discussione" a mio parere il voto sullo stile.
Appena trovo il tempo lo recensisco anch'io .
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri