Dettagli Recensione

 
Il gioco di Ripper
 
Il gioco di Ripper 2014-02-28 11:58:30 Ginseng666
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    28 Febbraio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un "Thriller" scolorito...

A dire la verità mi aspettavo molto di più da questa libro: irretita dalla copertina inquietante, l'ho comperato cercando un'accattivante lettura all'ombra di misteriosi delitti.
Invece ho durato una fatica immane sia a leggerlo che a comprenderne la trama.
Isabel Allende, l'irresistibile autrice de "La casa degli spiriti", sapientemente sospesa tra sogni e realtà, si rivela molto scarsa come giallista.
Trama non molto originale, piatta e che a volte pare stentare nello svolgimento degli avvenimenti, devo dire e lo dico con dispiacere estremo che mi ha molto annoiato.
Per leggere questo libro ci ho messo più di 15 giorni...ero indecisa se terminarlo o meno, ma visto l'ostinazione con cui proseguo ogni mia esperienza come lettrice, ho portato faticosamente a termine questa lettura.
Il libro parla di un gioco virtuale, Ripper, riferito a delitti in cui si cimenta un gruppo di ragazzi, tra cui Amanda, la figlia dell'ispettore...e di Indiana, una donna che svolge il suo lavoro di operatrice sanitaria in una clinica olistica....
Ma quando numerosi crimini iniziano a succedersi nella cittadina e dopo la sparizione misteriosa della madre, Amanda comprende che deve per forza scoprire l'identità del serial killer.
Romanzo che vorrebbe risultare un giallo psicologico ma che in realtà manca di suspance, di pathos....e non riesce affatto a solleticare l'interesse del lettore. L'unico pregio che riesco, mio malgrado a trovarci è la descrizione accurata dei personaggi che li rende vivi, credibili e vitali, tanto da essere visualizzati mentalmente dal lettore....
Sarebbe forse meglio che la Allende si limitasse a scrivere quei soggetti romantico- avventurosi...probabilmente più adatti alla sua penna. Ho delle riserve, naturalmente, ma chi si volesse cimentare in questa lettura, considerando che comunque si tratta di una brava scrittrice, non si aspetti un granch'è. Lei non è Stephen King e neanche gli assomiglia.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Nessuno è come King..:D ancor meno la nuova Allende ;P
In molti dicono che non sia una lettura eccelsa, ho dubbi se acquistarlo o meno... Peccato, la Allende è sempre stata una scrittrice di valore! Bella recensione!
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
04 Marzo, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Si, lo so, mia cara...
L'ho detto solo per la delusione profonda che ho avuto...tutto qua...
Ciao, Gracy.
Buona giornata...
In risposta ad un precedente commento
Ginseng666
04 Marzo, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Forse, semplicemente non è il suo genere di scrittura...
Ciao..
Gin.
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri