Dettagli Recensione

 
Gli amanti
 
Gli amanti 2014-08-13 13:09:02 GLICINE
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    13 Agosto, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

PREFERISCO IL "FANTASMA FORMAGGINO"

L'impressione avuta al termine dell lettura è di confusione, come se un miope tentasse di leggere qualcosa a distanza, senza occhiali. Possibile che questo fatto dipenda solamente dal non aver letto i precedenti libri che trattano la storia del detective Charlie Parker? Mi domando....
Non so cosa rispondere, non mi dispiace leggere più libri che ruotano intorno ad una singola figura di rilievo, ma mi infastidisce parecchio, essere obbligata a leggere tutti i precedenti per avere chiare le vicende del libro che si ha in mano, mi sembra una sorta di "ricatto" verso il lettore stesso, calcolando che il libro d'esordio che narra le gesta del detective sopracitato è stato pubblicato nel 2000.
La nota stonata a mio avviso, riguarda l'aspetto paranormale inserito nella trama, questi "angeli neri" o per meglio dire demoni,che si impadroniscono del corpo ed identità delle persone non mi hanno per nulla impressionata nè soddisfatta.
L'autore, sembra non avesse ben chiaro nemmeno lui come caratterizzarli, creando le solite figure stereotipate: occhi scurissimi penetranti, crudeli, nessuna pietà verso il prossimo, il percepire un senso di disagio e timore nei momenti in cui ce li si trova vicino, persino un vago sentore di "vecchio" e di muffa come sensazione olfattiva, mi fanno davvero spuntare il sorriso.... Come entrare nei luna park nei vari tunnel dell'orrore!
Queste figure permeano la trama come una fastidiosa nebbia nerastra, senza un chiaro senso. Sono loro "gli amanti", un'identità maschile, ed una femminile, che si inseguono attraverso i secoli, per coronare il loro sogno d'amore, uccidendo però tutti i personaggi che ruotano intorno alla figura di Charlie Parker.... Che storia curiosa, mi viene da dire, con una briciola di già sentito....
La trama quindi non convince, non appassiona, i personaggi rimangono figure bidimensionali, tra le pagine, senza creare attesa, senza creare empatia. Le varie vicende si articolano in maniera frettolosa, poco spessore viene dato a tutto l'impianto narrativo, come se, anche l'autore, ad un certo punto non sapesse più dove andare a parare.
Anche il "clou" della storia con la classica battaglia tra bene e male, non crea la minima attesa e nemmeno un brivido... Insomma un libro bocciato su tutta la linea, l'idea di mischiare in questo modo, paranormale e indagine poliziesca, non mi ha per nulla entusiasmata....
Ennesima lettura "fiasco"!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Magari a chi ha letto tutte le vicende del detective Parker!
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Francesca, complimenti per l'ammirevole stroncatura. Molto riuscita l'immagine del luna park dell'orrore.
Ho capito che questo libro non fa per me.
Da come ne hai parlato, dev'essere uno dei tanti volumetti prodotti da un mercato che cerca di rispondere alle richieste delle mode del momento: testi lontanissimi dall'esigenza espressiva del mondo interiore di uno scrittore; e dall'idea stessa di letteratura.
In risposta ad un precedente commento
GLICINE
13 Agosto, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Proprio vero Emilio, anche se i commenti, se pur brevi e non esaurienti, inseriti prima del mio, davano 5 stelline (se non erro) al libro in questione....
In risposta ad un precedente commento
Mian88
14 Agosto, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Inoltre sa molto di "merchandaising"; come accaparrarsi una rendita perenne vincolando il lettore a letture continuative in cui se non parti dal primo capitolo poi non puoi proseguire la lettura se non ti procuri i precedenti e al tempo stesso se ti avvicini all'opera dall'inizio sei vincolato a proseguire nella perché la curiosità attanaglia (fino a che ovviamente non ne puoi più e smetti di comprarlo ma pur sempre dopo aver investito in numerosi episodi).
Bella recensione Francesca e scusate l'intrusione! ;)
In risposta ad un precedente commento
GLICINE
15 Agosto, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Nessuna intrusione Maria, anzi!! Grazie per il tuo opportuno e veritiero commento :)
In risposta ad un precedente commento

30 Novembre, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Come per i film inglesi c'è molta violenza, che descritta nelle sue minuzie, al pari delle lunghe frasi della Recherche di Proust, cercano di portare il lettore nell'angoscia dell'orrendo non superabile nostro mondo, ma, ed è scontato, se chiudi il libro e ti guardi attorno vedi solo persone normali; un esempio per tutti è il passaggio di "Fort Gorgers" diventato un tempio del male, prendendo spunti da documentazione amministrativa e storie di esaltati bibliofili, che per altro, come dalla cronaca di questi giorni del povero missionario americano ucciso in india a North Sentinel,sono ancora e saranno forse sempre tra noi, anche se ovviamente visitando il Maine nei luoghi descritti non si trova ne orrido ne mistero.
Personalmente avrei preferito che il Parker fosse un detective senza sovrannaturale.
Comunque l'ho letto con piacere, non è Gadda o Celine ma dai per passare il tempo in modo piacevole ci sta. Per spurgare la mente consiglio Spiens di Yuval Harari.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri