Dettagli Recensione

 
Tra due fuochi
 
Tra due fuochi 2015-01-28 17:14:10 Sordelli
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    28 Gennaio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Intricato e intrigante

L'agente del GBI Will Trent è pronto per una nuova indagine: questa volta viene inviato nella piccola contea di Heartsdale, dove il suicidio della giovane Allison Spooner si rivela ben più che un suicidio.
L'agente Trent si troverà a scavare in un passato torbido, difficile e incoffessabile; a rendere tutto più complicato sarà l'ostilità della polizia locale nei suoi confronti. Ad affiancarlo ci sarà una dottoressa Linton ancora alle prese coi fantasmi del suo passato che, ora più che mai, riemergono.
Le conoscenze della dottoressa, il senso pratico dell'agente e l'intelligenza di entrambi, saranno il connubio perfetto: la loro sintonia porterà nuovamente alla soluzione di questo nuovo caso.

"Io amo Karin Slaughter" sarebbe lo slogan perfetto per questa recensione!
Sì, perchè io sono follemente innamorata di questa autrice dalla mente così perversa ma estramamente capace di generare trame fitte, complesse ed assolutamente coinvolgenti. Leggere un romanzo della Slaughter è come immergersi in acqua e stare in apnea dall'inizio alla fine; certo che, stare in apnea per 500 pagine è un tantino stressante! Ironia a parte, credo che questa autrice sia divenuta (nel giro di breve tempo) la mia scrittrice di romanzi thriller preferita. Questo perchè è in grado di scrivere in maniera accattivante e coinvolgente delle storie torbide, cattive e ricche di dettagli macabri; ed io vado a nozze!
Al solito, i personaggi sono perfettamente caratterizzati. Di romanzo in romanzo, va delineandosi il personaggio dell'affascinantissimo agente Trent, che adoro e che mi intriga particolarmente: ha un passato tormentato, è dislessico, è dolce, intelligente, sagace,...e chissà cos'altro si scoprirà nei prossimi romanzi! Anche la dottoressa Linton è decisamente interessante; la Slaughter sta presentandocela pian piano, ed è questo suo modo di scrivere che mi piace particolarmente. In fin dei conti è come quando si conosce una persona reale: non conosci tutto e subito, ma piano piano. La Slaughter aggiunge "pezzi di passato" in ogni romanzo, dando modo al lettore di farsi un'idea sempre più precisa di chi ha davanti e, perchè no, permettendogli di affezionarsi particolarmente a questa irresistibile (e improbabile?) coppia.
Il romanzo è lungo, ma la lettura è piacevole e scorrevole: l'autrice è in grado di rapirvi e portarvi con sé in ogni singola pagina. La storia è ben costruita e man mano che si procede, ogni pezzo del puzzle si mette al suo posto; il risultato è davvero un lavoro ben fatto!
Inutile dire che consiglio vivamente questo romanzo a tutti gli amanti del genere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri