Dettagli Recensione

 
La verità non basta
 
La verità non basta 2015-02-25 11:28:18 simoneriggi92
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
simoneriggi92 Opinione inserita da simoneriggi92    25 Febbraio, 2015
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"LA VERITA' NON BASTA"

“La verità non basta “ è l’ultima fatica Lee Child, già autore di tutta una serie di romanzi che ha come protagonista Jack Reacher. Per chi non lo conoscesse , si tratta dello stesso personaggio interpretato un paio di anni fa da Tom Cruise in “Jack Reacher- La prova decisiva”.
Jack è un militare , uno dei migliori, spesso inviato nei posti più disparati del mondo come agente sotto-copertura per risolvere le “grande” dell’esercito. Stavolta però sembra che dietro l’assassinio di una giovane donna in una cittadina del Mississippi vi sia qualcosa di strano , non è chiaro quali siano stati le dinamiche dell’omicidio e perché debba essere proprio Jack ad indagare sull’ accaduto.
E’ il primo libro che leggo di quest’autore , e soprattutto è la prima volta che ho il piacere di conoscere Jack Reacher. Il protagonista è un tipo freddo e razionale, poco loquace e sicuro di se, un tipo insomma che preferisce i fatti alle semplici parole. Diciamo che è un romanzo che non offre molti spunti per quanto riguarda l’analisi dei personaggi, preferendo andare subito al sodo lasciando poco spazio all ' approfondimento di quest’ultimi. Non necessariamente tutto ciò è un difetto.
Le vicende del romanzo sono narrate in prima persona dal protagonista. Le descrizioni dei luoghi sono abbastanza esaustive ma non minuziose, tutto ciò a vantaggio di un ottimo numero di dialoghi ed un ritmo che risulta incalzante e privo di momenti statici.
Buona la caratterizzazione dei personaggi secondari e discreta la trama , anche se poco originale ed abbastanza prevedibile a mio parere, in grado però di offrire spunti interessanti e numerosi momenti di suspense e di divertimento.
Scritto ciò , il mio giudizio sul romanzo è sicuramente positivo e ne consiglio sicuramente la lettura!

“Andai a letto presto, con i capelli sporchi e la barba lunga che mi prudeva a contatto con il mio cuscino. Il mio orologio interno mi svegliò due ore prima dell’alba del 7 marzo 1997, un venerdì. Il primo giorno del resto della mia vita.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte della svastica
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri