Dettagli Recensione

 
Il pipistrello
 
Il pipistrello 2015-05-03 09:44:05 cesare giardini
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    03 Mag, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Harry Hole alle prese con un serial killer

L’ispettore della polizia norvegese Harry Hole si trasferisce in Australia : una ragazza del suo paese viene trovata, probabilmente assassinata, alla base di un dirupo ed il protagonista di tanti romanzi di Jo Nesbo ha l’incarico di collaborare con la polizia locale per indagare sul misterioso omicidio. Non è un compito facile, il rapporto con i colleghi australiani non è sempre amichevole, ma il nostro Harry si abitua a poco a poco a convivere con una realtà ed un mondo assai lontani dalla sua terra e dalle sue abitudini. Mentre procedono le indagini, sondando l’ambiente e le amicizie più strette della vittima, Harry Hole si lascia coinvolgere a poco a poco dalla realtà che lo circonda : eccede nel vecchio vizio del bere, intreccia una relazione con una barista amica della vittima, conosce e collabora con un investigatore aborigeno, che lo istruisce sui miti e sulle leggende della sua terra. Lentamente il protagonista si lascia assorbire quasi in un’atmosfera irreale, l’indagine procede a sprazzi, in un mondo popolato da spacciatori, artisti da strada, maniaci sessuali, costellato da efferati delitti che l’inafferrabile serial killer continua a compiere quasi indisturbato. Infine, il consueto colpo di scena, che inchioda un personaggio insospettabile e che proietta sull’ìndagine l’ombra cupa di alcune figure della mitologia aborigena, tra cui (ed ecco l’origine del titolo) quella del pipistrello Narahdam, portatore di morte. Il thriller si conclude in modo inconsueto, lasciando aperto il discorso sulla sorte dell’ispettore norvegese. Indubbiamente un thriller complesso, i cui difetti, già riscontrati in altre opere di Jo Nesbo, sono la prolissità, dovuta soprattutto a vicende marginali che poco hanno a che fare con la trama narrativa, a ricordi di tempi passati, a delucidazioni minuziose su storie di miti e leggende aborigene. Lo scrittore comunque è molto abile nel tenere avvinto il lettore ed a ricondurlo, con opportuni colpi di scena, alla vicenda che riguarda le indagini.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I thriller di Jo Nesbo
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri