Dettagli Recensione

 
Quello che non uccide. Millennium 4
 
Quello che non uccide. Millennium 4 2015-09-29 18:02:53 cesare giardini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    29 Settembre, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il ritorno di Lisbeth Salander

Una bella e redditizia idea quella di David Lagercrantz, giornalista svedese noto soprattutto per aver collaborato alla stesura della biografia del calciatore Ibrahimovic : la pubblicazione, a distanza di anni dalla famosa trilogia di Stieg Larsson, di un seguito che ha già venduto caterve di copie e che, nel titolo in inglese (“La ragazza nella rete del ragno”), rende forse più giustizia e visibilità alla indimenticata eroina dei precedenti romanzi. I personaggi, protagonisti indiscussi dell’opera, sono sempre Mikael Blomqvist e Lisbeth Salander, anche qui in versione dark anche se con sbavature da fumetto. Ecco, proprio uno dei difetti del romanzo è la riproposizione, a volte discutibile, dei due famosi personaggi, non del tutto paragonabili a quelli descritti magistralmente da Larsson : Blomqvist sembra una copia un po’ sbiadita dell’originale e la Salander un personaggio da fumetto, soprattutto in situazioni ai limiti della credibilità (sembra di assistere a un film sull’Uomo Ragno o su Spiderwoman). Un secondo difetto (ma per lettori più specializzati può essere un pregio) è l’indugiare su argomenti troppo scientifici, a volte molto complessi e comprensibili solo agli addetti ai lavori : argomenti di informatica nel dettaglio, metodi di hackeraggio, intercettazioni, per non parlare di fisica quantistica, equazioni e curve ellittiche, fattorizzazione di numeri primi, etc. Detto questo, la storia in sé è ben costruita, anche se con lungaggini nei dialoghi, a volte troppo descrittivi, quasi che l’autore volesse fare un riassunto( per chi non avesse capito) dei fatti avvenuti in precedenza. In sostanza la storia, complessa e ponderosa, tratta di hackeraggio di segreti industriali e non solo : un’autorità mondiale nel campo dell’intelligenza artificiale e genio dell’informatica fugge dagli Stati Uniti rifugiandosi nella sua terra, la Svezia, e chiede disperatamente aiuto a Blomqvist, il famoso giornalista che, con la rivista “Millennium” non naviga in buone acque ed ha assolutamente bisogno di uno scoop per risollevarne le sorti. Lo scienziato viene assassinato e qui inizia un turbinio vorticoso di eventi che coinvolgono servizi segreti e inquietanti personaggi disposti a tutto : non poteva mancare la beniamina dei lettori della trilogia di Larsson, quella indomita e fenomenale Lisbeth Salander, paladina della giustizia e come al solito capace di intrufolarsi nei sistemi informatici più complessi e protetti. La Salander salverà anche il figlio dello scienziato assassinato, un bambino autistico (un “savant”, alla francese) capace di risolvere in un attimo calcoli complicatissimi e dotato di eccezionale memoria fotografica, che contribuirà ad indirizzare gli inquirenti alla scoperta degli assassini. Mikael Blomqvist avrà così una storia esplosiva da pubblicare su “Millennium” e la possibilità di riallacciare un rapporto con l’indimenticata Lisbeth, da troppo tempo scomparsa. I lettori della trilogia avranno il piacere di ritrovare i loro beniamini, anche se alle prese con una trama in cui non di rado è difficile orientarsi. Comunque la lettura è consigliabile, anche per riprovare le emozioni di un tempo . Una piccola svista dell’autore : la giallista Elisabeth George, che Blomqvist ama leggere, non è inglese, ma americana di nascita. Quandoque bonus dormitat Homerus…..

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La trilogia di Stieg Larsson
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri