Dettagli Recensione

 
Caos. Un nuovo caso per Kay Scarpetta
 
Caos. Un nuovo caso per Kay Scarpetta 2017-01-29 17:28:06 cesare giardini
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    29 Gennaio, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Kay Scarpetta indaga su un'arma letale

Singolare thriller della Cornwell, sia per la brevità temporale della trama narrativa (copre solo 4 giorni o poco più) sia per la descrizione minuziosa di ogni evento, tecnico e ambientale, descrizione non di rado avulsa dalla storia narrata e messa nero su bianco per puro spirito narcisistico. La brezza che muove le foglie delle piante di un parco, la calura opprimente che leva il respiro, una cena con il marito Benton in un famoso ristorante, l’assemblaggio di un tendone in una radura, l’attesa spasmodica di un pericolo incombente, un cambio di vestiti, ogni evento di importanza secondaria (specie per un lettore di gialli) diventa motivo per sfoggiare sprazzi di conoscenze tecniche specifiche non disgiunte da una mal celata soddisfazione per status symbols esclusivi che fanno della protagonista anatomopatologa Kay Scarpetta una privilegiata dalla sorte, sia professionalmente che nel ménage della vita quotidiana. Detto ciò, sfrondata dalle descrizioni ambientali a volte condite da lungaggini esasperanti, la storia è abbastanza semplice: alcune morti improvvise causate probabilmente da folgorazione, due ragazze ed un famoso generale, fanno scattare per vari motivi ed a vari livelli (polizia locale, Interpol e FBI) un allarme a prima vista ingiustificato, ma che si rivelerà poi di importanza vitale per la sicurezza di tutti. Kay Scarpetta è ovviamente in primo piano, sempre all’erta, pronta a cogliere ogni minimo segnale di sciagure imminenti. Non si può negare che la tensione sia al massimo, si intuisce che sta per accadere qualcosa di inatteso e catastrofico. Che si materializza solo alla fine del romanzo, con un colpo di scena ben orchestrato, che, come d’incanto, riesuma da un non lontano passato una famosa e pericolosa serial killer…. A parte le annotazioni superflue (ad esempio la lunga e particolareggiata descrizione del ristorante stellato dove la coppia di investigatori va a pranzare), l’attesa di qualcosa di terribile e sconosciuto che avverrà serpeggia nell’aria afosa di un parco e mette a dura prova le intuizioni della protagonista, della nipote Lucy e dell’investigatore dell’FBI Benton. Una nuova, terribile arma letale sta per entrare in scena e sconvolgere le consuete indagini consolidate dall’esperienza. Incombe il caos, come recita il titolo del romanzo, ma la brava Kay sa come esorcizzarlo. Da leggere comunque.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I thriller di Patricia Cornwell
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri