Dettagli Recensione

 
Tempo assassino
 
Tempo assassino 2017-03-31 13:27:28 cosimociraci
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
cosimociraci Opinione inserita da cosimociraci    31 Marzo, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si muore una volta sola

Quando per anni si leggono, quasi esclusivamente libri gialli, le trame e gli stili tendono ad assomigliarsi. Per questo motivo ho il mio olimpo dove promuovo i romanzi con lo stile più originale (October list docet).

Devo dire che questo romanzo merita molto. E' strutturato su tre livelli, i ricordi di Clotilde da adulta, il diario di Clotilde adolescente ed il lettore misterioso. Non vi nego che la trama già è intrigante e questo stile aggiunge maggiore interesse al tutto. E' sconcertante come l'autore abbia sfruttato la stessa persona, Clotilde, per creare due personaggi (lei da adulta e lei da adolescente) totalmente diversi. Inoltre le loro storie non si incontrano mai proprio perché rappresentano il prima ed il dopo, e questo rende tutto più eccitante.

La lettura scorre velocemente e tutti i personaggi (tranne Clotilde che ha un ritmo a se) si scoprono un po' per volta lasciando spesso qualche carattere in sospeso, che non disturba anzi è da stimolo a proseguire.
Non ho mai creduto ai fantasmi e nel paranormale in generale, ma non vi nego che Michel Bussi mi ha messo in difficoltà più e più volte.

La Corsica fisicamente appartiene all'Italia meridionale e da meridionale comprendo in maniera profonda il significato che noi diamo alla "famiglia", al "rispetto" e all'"onore". Purtroppo questo spesso viene confuso con atteggiamenti loschi, delinquenziali o addirittura mafiosi. Potrei scrivere molto su quello che davvero s'intende e nonostante l'autore giochi con queste parole utilizzano la loro eccezione negativa, almeno a lui va il merito di farlo in maniera egregia.

Il miglior thriller che abbia letto quest'anno grazie a questo stile avvolgente che ci immerge in una Corsica inquietante che riecheggia di dubbi e paure come una risata sardonica che riverbera tutt'attorno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Cosimo, grazie per l'interessante recensione. Questo autore è già noto per l'altro suo giallo noir ambientato a Giverny, la cittadina della Normandia dove ha vissuto Monet. Tu per caso lo hai letto? Ne parlano piuttosto bene.
In risposta ad un precedente commento
cosimociraci
01 Aprile, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
È il primo libro di Bussi che leggo. Ne ho sentito parlare molto bene e ne ho approfittato per leggere il suo romanzo più recente per farmi un'idea dell'autore. Prenderò il libro che mi hai indicato come suggerimento per una prossima lettura.
Grazie mille
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri