Dettagli Recensione

 
Assassinio sull'Orient Express
 
Assassinio sull'Orient Express 2018-01-26 19:43:12 Cathy
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cathy Opinione inserita da Cathy    26 Gennaio, 2018
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il giallo perfetto

Un luogo che si rivela una trappola mortale: il vagone-letto Instanbul-Calais del celebre Simplon Orient-Express, il treno che collega l'Europa occidentale e l'Europa orientale, rimasto bloccato dalla neve in piena notte, in Jugoslavia.
Tredici passeggeri: un'istitutrice inglese, un segretario americano, un'insegnante americana, un conduttore francese, una missionaria svedese, un cameriere inglese, una principessa russa, un conte e una contessa ungheresi, un commesso viaggiatore americano, un uomo d'affari italiano, un colonnello inglese, una cameriera tedesca.
Un cadavere: quello del signor Ratchett, trovato morto nel suo scompartimento, ucciso la notte in cui la vettura, sorpresa dalla neve, è costretta a una fermata imprevista.
Un omino con la testa a uovo, un paio di baffi arricciati all'insù e l'accento francese: Hercule Poirot, l'ultimo passeggero.
All'interno di questo gruppo di viaggiatori, fortemente eterogeneo per origini, età e occupazione, nessuno sembra avere un motivo valido per accoltellare brutalmente il signor Ratchett, tutti possiedono un alibi inattaccabile e dichiarano di non avere nulla a che fare con il rapimento e l'omicidio di una bambina, Daisy Armstrong, di cui Ratchett è responsabile, sebbene sia riuscito a sottrarsi alla giustizia. Eppure a causa della neve, un ostacolo imprevedibile, nessuno può essere salito o sceso dalla vettura senza lasciare tracce e di conseguenza l'assassino deve nascondersi tra i viaggiatori. Questa volta il grande Hercule Poirot si trova per le mani un autentico rompicapo, un mistero complesso che si infittisce sempre più tra indizi creati per gettare polvere negli occhi e misteriose figure avvistate dai passeggeri e poi scomparse nel nulla, e intanto nella mente di Poirot si fa strada una certezza, quella di trovarsi nel bel mezzo di una commedia accuratamente preparata fin nei minimi dettagli… Eppure sembra impossibile! Per venire a capo dello sconcertante mistero dell'Orient-Express, l’investigatore belga dovrà dimostrare proprio questo: che l’impossibile può essere possibile.
Pubblicato per la prima volta nel 1934, "Assassinio sull'Orient-Express" è uno dei più celebri e amati tra i romanzi di Agatha Christie e da molti considerato il suo capolavoro. Se Agatha Christie è la regina del giallo, "Assassinio sull'Orient-Express" è il re dei gialli, il giallo perfetto, in cui il meccanismo tipico delle più grandi opere della Christie (un luogo "chiuso" e circoscritto, un cadavere, una manciata di possibili colpevoli e nessun aiuto esterno né per l'investigatore né per il lettore, costretti a contare esclusivamente sulla propria materia grigia per risolvere il mistero), raggiunge la perfezione assoluta e si sposa con uno stile raffinato, limpido, essenziale. L'ambiguità dei personaggi, l'ambientazione claustrofobica, la logica lucida e schiacciante di Poirot, che mai come in questo romanzo è pura mente che pensa, l'azione serrata e avvincente culminano in uno scioglimento geniale e imprevedibile che lascia il lettore senza fiato, un finale nel quale una miriade di particolari e indizi senza senso si incastrano finalmente alla perfezione, dimostrando che l'impossibile può essere possibile.
Un capolavoro che non tramonterà mai.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Altri romanzi di Agatha Christie. Imperdibile per chi ama la regina del giallo.
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri