Dettagli Recensione

 
La figlia sbagliata
 
La figlia sbagliata 2020-03-24 23:45:00 Federic4
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Federic4 Opinione inserita da Federic4    25 Marzo, 2020
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dannate parole

Il libro racconta la storia di una diciassettenne dall'infanzia scombussolata, cresciuta in una situazione famigliare disdicevole: i suoi genitori sono divorziati e per questo motivo vive in casa della madre, che non si dimostra molto presente, così come il padre, un importante avvocato, il più bravo della città, maestro della retorica e campione indiscusso di arringhe. La ragazza, Megan, è da qualche mese in cura da uno psicologo che a parer suo non è molto efficiente e perciò ha poca fiducia che un percorso con lui possa essere proficuo.
Un giorno (il libro incomincia proprio con questo scenario) ad accoglierla per la solita seduta non è il suo psicologo bensì un uomo un po’ più giovane, dall'aria rassicurante e persuadente, che si presenta dichiarandosi un sostituto momentaneo. Qui Megan affronta tutto il rancore e la rabbia accumulata, il nuovo terapeuta allora la obbliga a mettere per iscritto quello che prova: il risultato finale è la stesura di due lettere rivolte ai genitori, i principali artefici di tutta quella rabbia; loro stessi ne scopriranno l'esistenza poco dopo aver realizzato la scomparsa della loro figlia.
Ho apprezzato come l'autore abbia voluto esaltare nella morale l'importanza e la valenza delle parole, le quali sono tutto ciò che ha permesso il susseguirsi della vicenda, e anche la conclusione.

Di primo impatto l’impressione che ho avuto non è stata molto positiva: l’ autore usa spesso dei “gerghi giovanili” per sottolineare il fatto che stesse parlando una diciassettenne, ed è una scelta stilistica rispettabile. Quando però diventa troppo evidente, troppo falsa, troppo superficiale, insomma quando è troppo si percepisce e non fa piacere. Forse la prendo un po’ troppo sul personale,dato che mi avvicino molto all'età di Megan, ma è davvero un sassolino che dovevo togliermi dalla scarpa. Il risvolto positivo della storia è a parer mio la scoperta da parte della famiglia di Megan (e di Megan stessa) di un affetto reciproco silenzioso e lento, ma anche rivelatore.
Con questo non voglio alludere al finale né in maniera negativa né nel lieto fine, perché di principio non si riferisce mai la conclusione di una storia senza viverla, soprattutto quanto si parla dei gialli. E’ un libro che sento di consigliare nonostante il mio giudizio sia piuttosto altalenante. Come ho già detto, la trama è geniale, la forma un po’ meno, ma nel complesso non è stata una sgradevole lettura. Quindi se lo avete per mano, o in qualche modo vi trovate a leggerlo, non fermatevi alle perplessità che le prime pagine vi potrebbero regalare, piuttosto concedetegli la possibilità di essere compreso, oltre la forma, che a volte inganna.
Ah, le dannate parole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Girl in snow
Avversario segreto
L'ermellino di porpora
Otto perfetti omicidi
Città in fiamme
Lupa nera
Prede
Il cercatore di tenebre
La solitudine del ghiaccio
Il mistero della signora scomparsa
Cuori in trappola
La sua verità
Il seme del terrore
Autopsia
Nulla ti cancella
Le ore più buie