Saggistica Politica e attualità Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l'Italia
 

Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l'Italia Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l'Italia

Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l'Italia

Saggistica

Editore

Casa editrice

Cosa succede dove sembra che non stia succedendo nulla? Nelle regioni più dimenticate, come la Calabria che pare esistere soltanto per la criminalità e la 'ndrangheta? Invece, forse, è proprio lì che si prepara il futuro. Un viaggio a tappe nel Sud, dove ogni esperienza parla per sé e di sé ma, tutte insieme, riescono a disegnare un paesaggio narrativo intenso e unico.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l'Italia 2015-07-11 19:08:40 Radici
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Radici Opinione inserita da Radici    11 Luglio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il Sud

Sono meridionale, e in quanto tale salverò il mondo. Anzi no, nel mio essere uomo salverò il mondo.
questo è il pensiero con cui ho chiuso la lettura del saggio di Pino Aprile.
Un libro profondamente meridionalista, anche io lo sono, e grazie a questo il messaggio della rivincita del sud mi è arrivato come una rivalsa dell'uomo sull'uomo.

La Scrittura è tipica del saggio, scorrevole,
un po' pecca di dispersione all'inizio. Poi diventa un treno che va dritto sulle sue rotaie senza sbandare. Come quello che dal sud portava su fino a Torino; quel "treno della speranza" che può essere questo libro.

La storia è quella dell'unità d'Italia, di Caino e Abele, di una madre che non voleva quel figlio.
Una scossa di terremoto che fa cadere i muri della sindrome di Stoccolma in cui si trova il Sud, tutti i sud del mondo.
Pino Aprile ci porta per mano nella storia di un'Italia lontana di tempo e di geografia, con una narrazione diretta e passionale, a stento ho trattenuto la commozione nei capitoli più oscuri. Dopo averci fatto sprofondare nella Fossa delle Marianne che era il Sud ci riporta a galla, nell'Olimpo delle innovazioni e della consapevolezza di se stessi.
La rinascita del Sud attraverso le sue pagine, i suoi viaggi, nomi e volti di persone, che in questo momento si battono per ciò che sono, per non essere dimenticati ancora una volta, per il loro diritto di essere meridionali, di essere uomini.

Il messaggio di Pino Aprile vi arriverà dritto al cuore,
Perchè tutti nella vita, almeno una volta, siamo stati il Sud di qualcosa o di qualcuno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri