I sunniti I sunniti

I sunniti

Saggistica

Editore

Casa editrice


Il 90% circa dei musulmani si riconosce nella tradizione religiosa sunnita, che rappresenta l' "ortodossia" rispetto alla corrente minoritaria sciita, sorta dalle lotte civili per la successione dopo la morte del Profeta. Oltre a delineare un quadro storico e dottrinale del sunnismo, il volume fa chiarezza sulle correnti che agitano il mondo sunnita contemporaneo, da quelle riformiste e moderate a quelle conservatrici e radicali, a quelle più estremiste che hanno rivendicato il ritorno al califfato tradizionale.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I sunniti 2017-01-03 15:25:24 Rollo Tommasi
Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Rollo Tommasi Opinione inserita da Rollo Tommasi    03 Gennaio, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Storia e modernità dello Stato islamico

I sunniti costituiscono la stragrande maggioranza dei musulmani (85% circa, equivalente a poco più di un miliardo di persone); mentre la restante parte è composta dagli sciiti.
Tutt'oggi sunniti e sciiti restano prevalentemente divisi. Non è facile ricostruire l'esatto discrimine tra i due gruppi, ma può dirsi che risiede nel diverso modo in cui vengono interpretati i fatti storici riguardanti la successione al profeta Maometto – Muhammad, nella lingua musulmana – e in particolare le lotte civili per ottenere il titolo di califfo.
La religione islamica nasce con Maometto, circa 600 anni dopo la venuta di Cristo, in un preciso contesto politico che vede questi popoli molto frammentati, e riesce a dar loro un'idea di comunanza sino allora impraticata, con notevoli benefici, oltre che dal punto di vista religioso, sul versante sociale e militare (poco dopo l'esercito islamico inizierà una politica di espansione che toccherà anche l'Europa).
La dottrina islamica e quella cristiana sono molto più vicine di quanto si creda, anzitutto perché sono entrambe religioni monoteiste (dove, peraltro, la prima – accanto alle figure di Dio e del Profeta – ingloba anche quella del Cristo). Il buon musulmano, per essere tale, dovrà seguire cinque regole (i cosiddetti “cinque pilastri”): professare l'Unicità di Dio, eseguire la preghiera, praticare l'elemosina legale verso i più poveri, digiunare nel mese di Ramadan, compiere il pellegrinaggio a La Mecca almeno una volta nella vita (avendo i mezzi e la salute necessaria per farlo).

Massimo Campanini, docente di Islamistica all'Università di Trento, scrive questo libro per la collana “Farsi un'idea” dell'editore Il Mulino, pensata per fornire un'informazione rapida e chiara su fenomeni politici, economici, religiosi, sociali e psicologici, scientifici e ambientali.
Dal volume in commento – di circa 120 pagine, e munito di una bibliografia ragionata sui più recenti libri che parlano dell'islam – si ricava una visuale sul panorama antico e recente del sunnismo, sfatando buona parte dei luoghi comuni oscurantisti che, in tempi di deriva terroristica, vedono la fede islamica strumentalizzata ad altri fini. D'altronde, la contaminazione tra religione e politica ha rappresentato spesso un punto dolente per l'Islam (proprio come per il Cristianesimo nell'Alto Medioevo); lo dimostra la figura del califfo: abolita definitivamente dal padre della Turchia moderna e repubblicana, Mustafa Kemal, non a caso il califfato è stato riproposto dall'I.S.I.S., cioè dai rappresentanti più retrivi e radicali della fede musulmana nel mondo. La loro violenza ha attecchito in varie parti del globo dove la povertà impera (Asia e Africa in particolare), con il risultato di ottenere una triste rilevanza planetaria, non certo di essere la parte più attendibile né quella più rappresentativa dell'Islam.
La tradizione religiosa musulmana è ben altro, caratterizzata da una profonda riflessione sia giuridica (con le scuole tradizionali del Malikismo, dell'Hanafismo, dello Shafi'ismo e dell'Hanbalismo, alcune delle quali danno prova di stupefacente moderazione ed apertura) che teologica (rappresentata principalmente da dottrine come il Mutazilismo, l'Hanbalismo, l'Ash'arismo e il Maturidismo). Scuole e dottrine su cui il volume si sofferma ampiamente.

“I Sunniti” rappresenta una buona lettura, che, senza apparire sistematica né esaustiva, riesce però a fornire un primo quadro della nascita del sunnismo e delle tendenze antiche e moderne che l'hanno accompagnato e lo accompagnano.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
di Islam esclusivamente come pericolo (argomento che va per la maggiore - sia in buona che in cattiva fede - per evidenti ragioni legate alla cronaca).
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri