Italians Italians

Italians

Saggistica

Editore

Casa editrice


Beppe Severgnini credeva esistesse un modo nuovo di viaggiare, di fare giornalismo, di coinvolgere i lettori. E s'è inventato "Italians". Il forum viene seguito in cinque continenti, da dieci anni. Gli italians scrivono, raccontano, commentano, spiegano il mondo che vedono. Beppe in questi anni è passato a trovarli, li ha conosciuti, s'è fatto una pizza con loro. E racconta com'è andata. Ne è nato un affresco degli italiani che vivono all'estero, delle loro idee e delle loro abitudini, del loro lavoro e delle loro scoperte; e, insieme, un ritratto agrodolce dell'Italia vista da lontano. Un libro di viaggi diverso: fresco, ironico, moderno, scandito da ottanta "pizze italians" nei luoghi più disparati del pianeta.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuti 
 
2.5  (2)
Approfondimento 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Italians 2009-07-27 23:33:37 andrea70
Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    28 Luglio, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Promosso

Premessa : considero Severgnini un giornalista intelligente, arguto , pungente ed ironico che non vuole insegnare a stare al mondo a nessuno ma ci mostra , con grande leggerezza, vizi e virtù degli italiani e degli stranieri. Non ci sono in Severgnini nè l'arroganza di uno Sgarbi per cui tutti quelli che non la pensano come lui sono dei dementi, ne il catastrofismo fanta complottistico di un Travaglio, per cui chi non la pensa come lui è un clone di Berlusconi...

In realtà ho trovato nel libro di Severgnini tanta ironia e parecchia tolleranza (pure troppa a mio avviso), nessuna vena polemica se non nell'incontrovertibile evidenza dei fatti e una stima di fondo per gli italiani all'estero . Semmai qualche "sassolino" dalla scarpa se lo è tolto (e giustamente!) riguardo gli italiani che restano qua e che governano, di qualunque parte politica siano, sicuramente meno "meritevoli" di chi va all'estero per studiare per lavorare o per aprire o far fiorire un'impresa.

A me è piaciuto , ci ha parlato della gente comune, dei piccoli imprenditori che la pagnotta se la sudano dall'alba al tramonto, degli eroici missionari che portano un pò di amore e speranza dove ci sono solo miseria e violenza ...

Certo...non ha "leccato" nessun "sedere" potente e non ha lodato pseudso manager o pseudo imprenditori che fanno i ricchi con i soldi degli altri o finti grandi industriali con appoggi "a destra e a manca" e questo nella società di oggi è un peccato quasi mortale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore

Italians 2009-01-23 03:13:18 Fabio da Roma
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuti 
 
1.0
Approfondimento 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Fabio da Roma    23 Gennaio, 2009

La saga della banalità e dei luoghi comuni

Il Sig. Severgnini non contribuisce certamente a nobilitare l'immagine dei nostri connazionali all'estero. Anzi, con la sua retorica fatta di parole semplici, cerca di esaltare quegli stereotipi con cui spesso gratuitamente veniamo decorati. Il nostro modello "esportazione" ha subito notevoli mutamenti, anzi, evoluzioni.

I figli degli emigranti sono molto spesso affermati professionisti, così come i nuovi emigranti, che rappresentano quanto di meglio il nostro paese riesca a deludere in casa.

Molti anni orsono lessi il "italiani con la valigia" , ed altri due libri che allora sembravano autoironici. In realtà si trattava di becero snobbismo, grazie al sentirsi super partes del Sig, Severgnini.

Più che un giudizio darei un suggerimento nel cercare di fare un ritratto degli italiani umili e di successo che danno quotidianamente onore ed orgoglio alla nostra "Italianità".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
a nessuno.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri