L'anarchia L'anarchia

L'anarchia

Saggistica

Editore

Casa editrice

La parola anarchia tende a evocare, negli anni recenti, immagini di protesta aggressiva e di rabbiose manifestazioni contro la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale. Ma l'anarchia è ben più che protesta e rabbia. In questa sua brevissima introduzione all'argomento, Colin Ward traccia gli elementi essenziali del pensiero e della pratica anarchica, dai suoi "padri" ottocenteschi fino ai nostri giorni. E, soprattutto, delinea i tratti costruttivi dell'approccio libertario, egualitario e solidale, che ne fanno un riferimento costante e vitale per una molteplicità di azioni tese alla riappropriazione dal basso del controllo sociale. Un anarchismo che sfida incessantemente, con pratiche di autonomia, ogni forma di dominio.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.2
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuti 
 
2.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'anarchia 2009-01-04 12:27:47 prupitto
Voto medio 
 
2.2
Stile 
 
2.0
Contenuti 
 
2.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
prupitto Opinione inserita da prupitto    04 Gennaio, 2009
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'ANARCHIA

In questo brevissimo saggio,il celebre anarchico anglosassone illustra in modo chiaro,limpido e accessible ad un vasto pubblico alcuni aspetti rilevanti del pensiero anarchico.Al di la' dei predecessori-i Diggers inglesi per esempio-e al di la' dei teorici dell'anarchismo universalmente riconosciuti-quali Godwin,Bakunin,Proudhon,Kropotkin-e' estremamente significativo che l'autore individui nell'anarchismo individualista americano-vale a dire in Thoreau,Warren,Tucker e Spooner-pensatori di indubbia originalita' che hanno contribuito a smantellare teoricamente sia I presupposti del socialismo autoritario che quelli dello statalismo borghese tradizionale partendo da premesse analoghe a quelle dell'anarchismo russo e europeo.Infatti-pur nella diversita'-entrambe le correnti erano consapevoli che lo stato fosse il nemico principale da abbattere in quanto manifestazione principale del potere e della autorita' al quale si doveva contrapporre una societa' composta di piccole comunita',volontarie nelle quali l'individuo e la societa' potessero trovare un armonico equilibrio al di fuori di qualsiasi autorita' umana e divina,nelle quali l'educazione fosse frutto della cogestione e non di rapporti gerarchici e fittizi-come dimostrarono Robin,Faure e Neill-,nelle quali il soggetto potesse sperimentare liberamente la propria sessualita' respingendo come aberranti I vincoli imposti dalle tradizioni religiose,nelle quali insomma la dominazione fosse letta come una degenerazione della natura umana cioe' come frutto di un errato relazionarsi tra essere umani.Ed e' proprio questa la pars costruens che l'autore addita al lettore quale unica e reale possibilita' per riuscire a costruire una realta' alternativa a quella nella quale siamo obtorto collo costretti a vivere rinnegando quotidianamente il nostro desiderio di essere liberi.

GAGLIANO GIUSEPPE

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Gli occhi di Sara
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri