Saggistica Politica e attualità L'università truccata
 

L'università truccata L'università truccata

L'università truccata

Saggistica

Editore

Casa editrice

La presentazione e le recensioni di L'università truccata, saggio di Roberto Perotti edito da Einaudi. L'università italiana è malata da tempo, prigioniera di interminabili diatribe su ogni minuzia normativa e di inutili appelli al civismo e alla magistratura. Un luogo ingiusto, che favorisce i privilegiati e non incoraggia i più meritevoli. Un'organizzazione che non può funzionare, priva com'è di adeguati incentivi e meccanismi di sanzione. Perché nelle aule universitarie italiane nessuno viene premiato se ha successo nella ricerca e nell'insegnamento. E nessuno paga per i propri fallimenti. Il libro di Perotti è la fotografia impietosa di una catastrofe educativa che pesa sul futuro dell'Italia. Ma anche la coraggiosa proposta di alcune riforme semplici e radicali, per rompere definitivamente con decenni di palliativi.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuti 
 
3.5  (2)
Approfondimento 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'università truccata 2012-08-26 19:49:01 orfeus70
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
orfeus70 Opinione inserita da orfeus70    26 Agosto, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ottiimo, stra-consigliato.

Ho letto questo testo e l'ho trovato perfetto per capire cosa non va nell'università.
Ottimo l'esempio con il sistema Inglese.
Invece che andare x ipotesi, da buon economista si basa sui fatti.
Mi sembra che la recensione precedente la mia sia un po' troppo negativa.
Sul tema delle mancate critiche alla Bocconi spiega il perchè, e comunque è un'università semiprivata.
Troppo facile criticare il confronto con la sola america, quando la gra parte degli esempi si basa invece sul modello inglese, pubblico come quello italiano ma che funziona.
Ho perplessità sulle soluzioni, o almeno in parte, invece, ma certo nulla toglie alla godibilità di un libro che scorre veloce, chiaro, appassionante, e che ti verrebbe la voglia di licenziare in tronco tutti quanti....
Fabio V.

P.S. se si va sui siti di lettori forti, le recensioni sono nella gran parte molto positive.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Un testo che fa capire facilmente cosa nn funziona nell'università italiana.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'università truccata 2009-05-31 19:46:10 prupitto
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuti 
 
2.0
Approfondimento 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
prupitto Opinione inserita da prupitto    31 Mag, 2009
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'Universita' truccata

In linea di principio il saggio di Perotti-docente di Economia alla Bocconi-avrebbe potuto rappresentare una dura requisitoria contro il malcostume accademico italiano.Nella realta’,il volume si limita a indicare rimedi soft e a porre l’accento su vicende gia’ ampiamente note grazie alla cronaca giudiziaria ( fra l’altro non certo avara di particolari).Da un lato, l’autore non puo’ certo omettere il peso che il nepotismo e il clientelismo giocano nelle vicende accademiche italiane(Perotti cita le note vicende delle famiglie Girone,Tatarano relative alla Universita’ di Bari),peso che determina il verificarsi di paradossi tipicamente italiani(il figlio che vince il concorso indetto dal padre,il conseguimento di cattedre per ordinario in un fiat rispetto ai tempi ordinari);dall’altro lato indica i limiti degli atenei italiani individuandoli nella elargizione di fondi senza criterio meritocratico,nel peso della gerontocrazia,nella pubblicazioni di articoli accademici su riviste non refereed alla quali si partecipa su invito del comitato di redazione (che altro non e’ che un comitato di affari il quale non puo’ certo conferire credibilta’ superpartes ai propri collaboratori) o nelle trame delle oligarchie baronali che”trascorrono il tempo a tramare dietro le quinte dei concorsi per affermare il proprio ego o per fare dispetto al gruppo di potere nemico”(p.75).Quanto ai rimedi proposti dall’autore questi si articolano nella speranza di poter adeguare l’universita’ italiana a quella brittanica,nella trasformazione degli atenei in fondazioni private,nella drastica riduzione di corsi di laurea e nelle valutazioni basate su criteri bibliometrici e sulla perr rewiev.Il lettore ci consenta alcune osservazioni per concludere:sorprende in prima istanza come Perotti si sia astenuto dall’indicare-seppure sommariamente-la complessa trama degli intrecci politici-massonici,politico-sindacali e religiosi alla base stessa delle universita’-,in secondo luogo desta qualche perplessita’ l’assenza della Bocconi fra quelle annoverate come “corrotte” e in terzo luogo la contrapposizione posta tra quelle italiane e straniere ci pare francamente meramente propagandistica dal momento che innumerevoli lobby-politiche,finanziarie e militari-hanno pesantemente influenzato la struttura stessa delle universita’ americane(si pensi ad esempio alla capillare influenza della Cia e dell’Nsa a Yale).

GAGLIANO GIUSEPPE

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Gli occhi di Sara
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri