Saggistica Politica e attualità Matrimonio siriano
 

Matrimonio siriano Matrimonio siriano

Matrimonio siriano

Saggistica

Editore

Casa editrice

Reportage in parole e video sul dramma siriano: diario di viaggio da un matrimonio e, soprattutto, raccolta di voci e testimonianze dei tanti profughi – in maggioranza bambini e donne – incontrati nei campi in Turchia e in Libano dai due neosposi che hanno voluto aiutare i piccoli orfani siriani attraverso i preparativi e i regali del loro giorno più bello. Matrimonio siriano – libro più documentario in Dvd, corredato da quattro canzoni inedite del musicista Marco Ro’, due delle quali scritte e cantate insieme all’autrice – è una nuova finestra di verità aperta su un mondo, quello della guerra in Siria e dei milioni di persone che ne pagano le conseguenze sulla loro pelle, che i nostri media ci fanno ignorare e vuole, con la donazione dei diritti d’autore derivanti dalle vendite del libro, aiutare attraverso i progetti di Terre des Hommes i bambini siriani che hanno bisogno di sostegno.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Matrimonio siriano 2019-06-13 17:25:59 Laura V.
Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    13 Giugno, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

“...ma dov'è Damasco?" (Nizar Qabbani)

Molto interessante, questo toccante reportage sui rifugiati siriani tra Libano e Turchia scritto dalla nota giornalista di Rainews24 Laura Tangherlini, la quale, per questo suo libro, ha potuto contare sulle importanti parole introduttive dei colleghi Gian Antonio Stella e Corradino Mineo.
Pubblicato nel 2017 da Infinito edizioni, “Matrimonio siriano” è, come precisa l'autrice, “un racconto di viaggio, una raccolta di testimonianze e voci, ma anche la storia di un matrimonio che vuole celebrare un doppio amore”: il forte sentimento tra due sposi e, nel contempo, quello nei confronti del popolo siriano che lei aveva già imparato a conoscere e ad amare circa dieci anni fa, quando ebbe occasione di trascorrere un periodo di studio della lingua araba a Damasco. All'epoca in Siria, Paese importantissimo dell'area vicino-orientale, perdurava uno stato di normalità e calma apparenti prima di precipitare, a partire dal 2011, nel baratro agghiacciante di un conflitto del quale percepiamo ancora l'eco sanguinosa degli spari.
Come in una sorta di diario di viaggio, e con una “affabilità” di scrittura che la rende subito apprezzabile, la Tangherlini conduce il lettore nelle periferie polverose, nei campi profughi, negli orfanotrofi da Beirut al resto del territorio libanese, fino a Reyhanli, in Turchia a pochi chilometri dal confine siriano. Tantissime le persone con le quali la giornalista ha parlato, anzitutto responsabili di ong, che operano sul posto per dare assistenza a più livelli, e profughi; tra questi ultimi, naturalmente, non si contano i bambini, orfani e non solo, i più innocenti e indifesi in quest'assurda guerra che, se addirittura non li ha fatti nascere nel triste esilio dei campi, li ha strappati brutalmente alle loro case di Aleppo, Damasco, Homs, Idlib e altre località messe a ferro e fuoco da “ribelli”, uomini di Bashar al-Assad o tagliagole di Daesh. Sono proprio i piccoli siriani coloro che la Tangherlini e suo marito Marco desiderano aiutare, portando loro aiuti concreti e un po' dell'allegria della festa di nozze.
Come testimoniano i racconti raccolti visitando un campo e l'altro, tutti, dagli adulti ai bambini, desiderano fare ritorno in Siria, poiché la vita da profughi, seppure accolti in nome di una fratellanza araba ormai ridotta a mero slogan di facciata, si rivela ben amara, quotidianamente alle prese con problemi economici e la mancanza di lavoro certo. Oltretutto, in un Paese come il Libano, dove negli scorsi decenni era già stato ospitato un gran numero di rifugiati dalla Palestina, si è inevitabilmente venuta a creare, nel vero senso del termine, una guerra tra poveri, tra profughi vecchi (palestinesi) e nuovi (siriani), dal momento che gli ultimi arrivati competono con i primi come manodopera a basso, bassissimo costo; per non parlare del dramma di chi, tra i siriani stessi, è di origine palestinese e, pertanto, si ritrova a vivere una duplice condizione di profugo. Insomma, una tragedia senza fine, mentre in tutti questi anni la bella e affascinante terra di Siria è stata deturpata e violentata nel peggiore dei modi ai danni dei civili inermi.
Lettura scorrevole e, considerato l'argomento trattato, di certo dolorosamente coinvolgente per gli amanti, in particolare, del Vicino Oriente e del mondo arabo in generale; peccato, però, per le diverse sviste sparse qua e là nel testo che, a tratti, danno l'idea di una cura editoriale talvolta un po' frettolosa. Preziosa, infine, la scelta di far precedere ogni capitolo dai versi del celebre poeta siriano Nizar Qabbani, traendoli dalla sua raccolta “Le mie poesie più belle”, pubblicata in Italia pochi anni fa (Jouvence, 2016): versi, quelli scelti da Laura Tangherlini, che si possono rivelare di triste attualità, ma anche di tenace speranza per un Paese martoriato che ha un bisogno disperato di pace.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Io e Mr Wilder
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il club Montecristo
Valutazione Utenti
 
4.4 (3)
La città di vapore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La donna gelata
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il libro delle case
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piranesi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il gioco delle ultime volte
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il silenzio
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Senza colpa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Orfeo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rabbia semplice
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Sembrava bellezza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri