Vedere l'amore Vedere l'amore

Vedere l'amore

Saggistica

Editore

Casa editrice


Meditazioni, prediche e conferenze sul senso profondo dell’essere cristiani, sulla chiesa del futuro, sul Dio di Gesù Cristo e l’uomo di oggi risalenti agli anni in cui Benedetto XVI era Professore ordinario di dogmatica e storia dei dogmi a Munster, poi a Tubinga e infine a Ratisbona. In essi è contenuto in nuce tutto il suo pensiero, segnato dal costante richiamo all’amore di Dio quale “centro della fede cristiana”.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Vedere l'amore 2017-04-27 08:11:09 Mario Inisi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    27 Aprile, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vedere l'amore

Non ho l’abitudine alla lettura di testi del genere ma devo dire che, dopo le dimissioni, la figura di papa Benedetto ha attirato il mio interesse e si è ingigantita nella mia considerazione. Il libro richiederebbe una lettura più lenta e riflessiva di quella di un lettore abituale di fiction. Devo dire che il testo è bellissimo. Papa Benedetto usa un linguaggio di una chiarezza cristallina e contemporaneamente ha un modo di riflettere diretto, profondo e senza ambiguità. Non usa un linguaggio "papale" ma ha uno stile scarno e preciso, molto limpido e tagliente, affilato per il dire senza nascondere mai il suo pensiero. Non è mai diplomatico, la diplomazia non gli interessa, è un pensatore e cerca la verità e la chiarezza.
Gli spunti sono moltissimi: mi ha colpito la riflessione sulla figura del "padre" partendo dalla paternità di Dio, sulla audacia e sulla sovrabbondanza dell’amore di Dio visibili nel fatto che si comporta come un giocatore d’azzardo lasciando sole le pecore in salvo per correre da quella in pericolo. E’ sottolineata la mancanza di calcoli e di misura nell’amore, per l'esagerazione con cui viene donato a chi apre la mano e l’idea che il binomio fede amore possa far superare all’uomo il suo limite intrinseco di fabbrica.
“Credere non è altro che, nell’oscurità del mondo, toccare la mano di Dio e così nel silenzio, ascoltare la Parola, vedere l’Amore”.
Papa Benedetto è anche molto realista sul futuro della chiesa, a qualcuno potrebbe sembrare persino pessimista. In prospettiva, vede una chiesa molto piccola, spoglia “della sua mentalità settaria e del tronfio arbitrio”, senza privilegi e con pochi fedeli. Colpiscono le pagine sull’argomento ( le ultime) perché questa chiesa quasi se la augura, la vede come una salvezza, si coglie l’ insofferenza o forse il dispiacere per un diverso attuale stato di cose. Colpisce l’entusiasmo con cui guarda al futuro verso questa piccola chiesa che sarà per gli uomini “la patria” che dà vita e speranza oltre la morte. Belle le pagine sulla nostalgia dello Spirito Santo di Gioacchino Da Fiore che poi hanno portato al francescanesimo o meglio a San Francesco.
Ho trovato il libro profondamente limpido. Mi pare che con la sua dolcezza papa Benedetto parli con estrema onestà intellettuale e lucidità oltre che con la fede che ci si aspetta da un papa. Onestà che a tratti potrebbe essere anche tagliente, come può essere tagliente la verità osservata in faccia senza paraventi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri