Narrativa italiana Romanzi Cosa ti cade dagli occhi
 

Cosa ti cade dagli occhi Cosa ti cade dagli occhi

Cosa ti cade dagli occhi

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Cosa ti cade dagli occhi, romanzo di Gabriele Picco edito da Mondadori. Ennio è un ragazzo timido e stralunato, irresistibilmente attratto dalle lacrime, misteriose gocce d'acqua salata dentro cui riesce a cogliere il riflesso di sogni, ricordi, paure. Appena ne vede una, la fotografa con la sua macchina digitale. Ma lui, Ennio, non piange mai. Ha imparato presto a seppellire i segreti, a nasconderli ben bene nella terra dei vasi di casa sua. E ha nascosto così anche il segreto più inconfessabile. Da allora è come se un omettino si fosse materializzato nella sua pancia con l'intento di imparare a fischiare, causandogli, nei momenti meno opportuni, flatulenze tremendamente imbarazzanti. In fuga dal passato, Ennio parte per New York: lavorerà per qualche mese nell'agenzia immobiliare di Gianny Pastanella. Non ha la minima idea di cosa lo aspetta, ma è negli angoli più nascosti che puoi fare l'incontro che ti cambia la vita. In un sordido palazzo Ennio trova il taccuino di una ragazza giapponese, Kazuko. Pagine fitte di disegni sorprendentemente fantasiosi: gli aerei dei kamikaze inghiottiti dalle Torri gemelle, New York in volo sopra una foglia, un pesce dentro una lacrima... Ennio decide così di mettersi alla ricerca di Kazuko. Intanto la sua storia si intreccia a quelle di altri personaggi: Arwin, che filma qualunque cosa con una telecamera tra i capelli; Josh, che ha perso la moglie nel crollo delle Torri e ora colleziona polvere; Victoria, che cerca di strappare la sua vita alla solitudine; Gianny, che usa la strana "ipsilon" del suo nome come una fionda nelle sfide degli affari; sua moglie Helen, che vorrebbe ritrovare l'amore e lo slancio di un tempo. Tra loro c'è anche un gabbiano ferito, raccolto nella neve di aprile, che, dicono, porta fortuna... Quando Ennio finalmente incontra Kazuko, viene travolto dalla sua stravagante leggerezza e dalla sua incantevole fragilità. Ma dovrà ancora fare i conti con il proprio passato, prima di riuscire veramente a volare. Gabriele Picco ha scritto un romanzo e l'ha riempito della sua arte, di disegni ricchi di grazia e di ironia e della sua prosa fresca e originale, in cui la fantasia lirica si alterna a gustosissime scene comiche. Bastano pochi tratti di penna e ai nostri occhi si rivelano immagini capaci di farci sorridere e pensare, di sorprenderci e commuoverci, piccoli mondi da contemplare, come quelle misteriose gocce che, a volte, ci cadono dagli occhi.

Gabriele Picco (Brescia, 1974) è laureato in Lettere moderne. Artista visivo e scrittore, ha partecipato con dipinti e sculture a mostre in Italia e all'estero. Nel 2002 ha pubblicato il suo primo romanzo, Aureole in cerca di santi (Ponte alle Grazie). Ha vissuto due anni a New York, dove ha frequentato la New York Film Academy, ma invece di fare un film ha cominciato a scrivere il suo secondo romanzo, questo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cosa ti cade dagli occhi 2010-02-20 20:18:45 alessandro
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da alessandro    20 Febbraio, 2010

imperdibile

piacevole, ironico, commovente, spassosissime situazioni. ma anche molto ricco di occasioni per pensare ...
personaggi stralunati, fantastici, inutile che vi racconti la trama, deve rimanere il piacere di leggerlo tutto , rileggerlo e leggerlo ancora.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
51
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri