Narrativa italiana Romanzi Credo in un solo oblio
 

Credo in un solo oblio Credo in un solo oblio

Credo in un solo oblio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Credo in un solo oblio, romanzo di Antonio Rezza. In una realtà rarefatta e indefinita, abitata da un'umanità sempre in corsa e distratta dalle cose importanti per star dietro a quelle urgenti, si dà il caso isolato di Antonio (io narrante del romanzo), che invece è fermo, idealmente immobile, inchiodato com'è al suo inferno interiore. È il tormento di chi vorrebbe ancora essere in una realtà dove è possibile solo apparire. Chi non appare è ostaggio della noia (che è immortale come Dio e in più esiste): e siccome è lei il peggior nemico dell'uomo, tutti corrono nel tentativo disperato di tenersi occupati. Antonio, rassegnato a vivere con sé (ma con in testa la vaga idea che senza sé vivrebbe meglio), si occupa quel tanto da non darsi scampo. Come la mattina in cui esce di casa per andarsene a fare una foto. Cede dunque alla tentazione di "vedersi chiaro", per essere come gli altri - almeno certificato in un documento - ma cede invano. Ma Antonio si muove. Scatta durante lo scatto e viene "mosso" nella foto come non riesce a essere nella vita. È un movimento piccolo, la distrazione di un istante: tanto basta, però, a escluderlo dal proprio ritratto e a sbalzarlo, per contraccolpo, in tutti gli altri dell'umanità intera; sui quali, da quel momento, indipendentemente dalla posa, campeggia sempre e solo il volto suo. È l'inizio di un lungo viaggio tormentato attraverso due dimensioni, di cui la foto è frontiera ideale e metaforica: quella del ritratto e quella della realtà.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Credo in un solo oblio 2008-05-24 07:35:22 galloway
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
galloway Opinione inserita da galloway    24 Mag, 2008
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'oblio di un solo credo...

Chi ha letto i nomi degli autori a chi è consigliata la lettura di questo libro si renderà conto che leggere sarà un puro divertissment. In altre parole Rezza spera che chi compra i suoi libri non conosca Beckett, Joyce, Proust, Pirandello, Jonesco ... fino magari a risalire a Swift, Sterne, su su fino all'Apocalisse. Fatto sta che gran parte di questi scrittori avanguardisti si sentono moderni, a la page, antisistema e chi più ne ha più ne metta.



Non mi/vi nascondo che ho acquistato i libri di questo autore seguendo la recensione entusiasta di non ricordo più quale critico, su quale giornale. Mi trovavo ad ordinare dei libri online, nell'ordine ci ficcai anche questo e un altro, sempre di Antonio Rezza ("S0(N)NO"), ed eccomi a dire ciò che penso.



Nonostante ciò gli ho dato la sufficienza, come facevo a scuola con quegli studenti che non intendevo disturbare nel corso della loro maturazione culturale. Antonio potrà continuare nei suoi esperimenti pseudo/psicoanalistici, potrà senza dubbio migliorare e ... se son rose fioriranno.



Auguri Antonio!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Beckett, Joyce, Proust, Jonesco, Pirandello ...
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri