Narrativa italiana Romanzi Gli incendiati
 

Gli incendiati Gli incendiati

Gli incendiati

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


In un'estate torrida un uomo nauseato dal mondo prende l'auto e parte, senza meta. Va a rintanarsi in un grande albergo in una località balneare. Tutt'intorno, sulle colline aride di macchia e stoppie, bruciano i fuochi estivi. Su uno strapiombo di roccia, in fuga dall'incendio, il protagonista rientra prepotentemente nella vita. È successo che si è girato di scatto, sentendosi osservato. È successo che si è materializzata vicino a lui una donna bellissima. È successo che questa inaudita creatura gli ha rivolto, con accento straniero, una frase: «Vuoi bruciare con me?», e poi è scomparsa. Da quel momento, l'uomo ha di nuovo una ragione per vivere: ritrovare la donna misteriosa che gli sembra di vedere dappertutto e che ogni volta gli sfugge,

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Gli incendiati 2012-12-03 08:14:35 Mario Inisi
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    03 Dicembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il cavaliere senza macchia ai tempi di Arcore

Credo che i criteri di stile e piacevolezza si adattino male a questo scrittore che non si interessa molto dello stile e meno ancora della piacevolezza. Potremmo sostituire piacevolezza con efficacia o espressività. Da un punto di vista stilistico il libro comunque è in crescendo e la parte finale della storia è bellissima. La narrazione procede come flusso di coscienza e quasi come flusso di pensiero inconscio e ha una forte carica di ribellione sociale che dà anima e rende ragione della storia d'amore tra i due protagonisti. L'esigenza di pulizia e di rigore morale che permea tutto il libro è facilmente trasferibile ai nostri giorni e alla nostra situazione politica forse al di là delle intenzioni dell'autore stesso.
Il primo impatto con il libro è di leggero imbarazzo come se alla storia mancasse quello strato di pelle che fa da schermo tra autore e lettore. C'è un'impressione di totale sincerità e l'autore non si difende in nessun modo dal lettore permettendogli di affacciarsi alla finestra della sua anima. Sicuramente non è una storia scritta per mestiere e l'autore non usa il mestiere pur potendolo fare ma nasce da un'esigenza intima e profonda.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Don Chishiotte della Mancia
Pasolini (anche se i due scrittori sono un po' agli antipodi)
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Gli incendiati 2010-04-24 08:35:55 Ginseng666
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    24 Aprile, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'ardore della fiamma..

Bellissimo, affascinante, estenuante, fantasioso...
Che cos'è l'alchimia dell'amore? E' una specie di affinità che si avverte subito quando si viene a contatto con la persona amata, in un colpo di fulmine o in un incontro fortunato...
Mi chiedo se ci si può innamorare di un fantasma o di una creatura che proviene dal passato, perchè è questo che capita al protagonista di questa insolita vicenda.
Beh se la fantasia non ha confini, se l'amore abbatte tutte le barriere, io direi che l'autore ha raggiunto il massimo dell'euforia che attrarrà sicuramente uno sciame infinito di lettori a prendere possesso di questa storia.
C'è un fascino particolare in questo romanzo.
E' chiaro che tutti si arde per amore, ma il nostro amore è reale e ben piantato nel nostro tempo...e tuttavia sono sicura che se anche moriremo, la nostra storia continuerà a volteggiare nell'immensità dell'universo perchè si può morire...ma il nostro amore non muore mai.
Consigliato.
Un mio complimento all'autore.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Lo consiglio in particolare agli amanti del genere fantasy...
Trovi utile questa opinione? 
53
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri