Narrativa italiana Romanzi Il nome della madre
 

Il nome della madre Il nome della madre

Il nome della madre

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Da quando sua moglie se n'è andata senza spiegazioni, Ettore vive da solo con il figlio piccolo a Fabbrico, nel cuore della pianura padana. L'assenza della moglie popola la mente di Ettore, che oscilla tra i teneri ricordi di lei, donna imperscrutabile e feroce, e gli sforzi furiosi di dimenticarla, di non vederla in ogni espressione del figlio, Pietro, che le assomiglia così tanto. Anni dopo sarà Pietro a ereditare questo vuoto, in perenne conflitto con il padre, con Fabbrico e i suoi campi vasti e opprimenti. Pietro vuole amare Miriam, la ragazza che lo fa sentire al sicuro, ma quella sicurezza lo spaventa, lasciandolo solo di fronte alle sue emozioni. E cresce nella speranza di trovare una traccia, un ricordo, un indizio per provare a capire la donna che li ha abbandonati e di cui lui non ha memoria, per poter immaginare un futuro, il suo, che continuamente gli sfugge. Un romanzo intimo e familiare che ci parla di sentimenti espressi a fatica, spesso condivisi in silenzio, che palpitano sotto la pelle dei personaggi guidandoli alla ricerca del loro posto nel mondo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il nome della madre 2021-04-26 21:04:46 Antonella76
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Antonella76 Opinione inserita da Antonella76    26 Aprile, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'assenza presenza

Un romanzo fatto soprattutto di silenzi.
Piccoli, continui e infiniti silenzi, che cercano di coprire quel silenzio più grande e assordante che è dato dall'assenza.
L'assenza di una moglie.
L'assenza di una madre.
L'assenza di una figlia.
L'assenza di una donna che non ce la fa, che va via da suo marito, da suo figlio, dai suoi genitori, senza una parola, un bacio, una carezza, un perché.

Questa assenza si fa presenza costante tra le pagine del libro, diventa fulcro e centro intorno al quale orbitano tutte le domande mai fatte, i giudizi mai esternati, le accuse represse, i "come sarebbe stato se...".

Camurri ci consegna un uomo e un bambino che imparano ad andare avanti da soli, trovando codici di comunicazione personali, cercandosi tra le parole mai dette e odiandosi quando quelle mancanze diventano un'eredità troppo pesante da portare.
Il vuoto che li circonda è incolmabile.
Eppure la vita va lo stesso... si cresce, ci si innamora, si sbaglia, si ha paura, si prova ad essere giusti, si va via e si torna indietro, alla ricerca di quell'alfabeto sconosciuto che possa un giorno aiutarli a capire, a dare un senso, a dare loro il coraggio di pronunciare quel nome.

Camurri ci dona una storia fatta di piccole cose, di sensazioni, di colori, di stati d'animo, ci dona Fabbrico, la sua tristezza e la sua bellezza, i paesaggi della campagna emiliana, la sua umidità, i raggi del sole che si perdono sulla vastità della pianura, il senso di gioia e smarrimento di chi prova ad allontanarsi, per poi tornare lì, in un paese che è casa.
Esattamente come il suo libro d'esordio ("A misura d'uomo"), anche questo romanzo è molto bello, intimo e sensoriale.
Mentre lo leggi, lo vivi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri