Il ritratto Il ritratto

Il ritratto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Valeria Costas, scrittrice acclamata e tradotta in tutto il mondo, ha dedicato la vita ai suoi libri e al suo grande amore, il noto imprenditore Martín Aclà. Vive sola a Parigi, mentre Martín abita a Londra con la moglie e i figli: i due sono amanti da più di venticinque anni, e nessuno sa di loro. Quando Valeria scopre dalla radio che Martín ha avuto un ictus, il suo mondo crolla. L'idea di perderlo è devastante. Deve trovare un modo per raggiungerlo, stare con lui, salvarlo, o almeno dirgli addio. Si avventura così in un piano maldestro e spericolato: commissiona il proprio ritratto alla moglie di Martín, la pittrice Isla Lawndale, e grazie a questa bugia riesce a insinuarsi in casa loro. Nella grande e caotica villa nel centro di Londra in cui l'uomo che amano giace in coma, Valeria e Isla si ritrovano una davanti all'altra, affascinate e intimorite l'una dall'altra. Isla sa chi è davvero la donna che le siede di fronte? Valeria le dirà che Martín le aveva appena chiesto di passare i prossimi anni insieme? E cosa ha capito Antonia, la figlia adolescente di Isla e Martín, della doppia vita del padre? Giorno dopo giorno, durante le sedute per il ritratto, Valeria e Isla si studiano e cominciano a raccontarsi, creando un'intimità sempre più profonda, dispiegando la loro fragilità e la loro forza. In un'altra versione della storia, forse, sarebbero state amiche. In questa potrebbero essere ancora in tempo ad aiutarsi. Le bugie, i ricordi e i segreti si rincorrono e si intrecciano in una commovente e luminosa danza di passione e compassione.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il ritratto 2020-05-10 14:29:59 Mian88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    10 Mag, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Valeria, Isla, Antonia.

«Era il racconto della loro vicinanza e, ovviamente, della loro distanza.»

Valeria Costas, cinquantacinquenne di origine greca, ha dedicato tutta la sua vita ai libri e al suo grande amore, l’imprenditore Martìn Aclà. Scrittrice di successo specializzata nei racconti, la donna vive a Parigi e ha da sempre un rapporto conflittuale con la madre Theodora a maggior ragione a seguito della scomparsa della sorella Sybilla. E mentre lei vive in Francia, il compagno vive a Londra con la moglie e pittrice Isla Lawndale e i tre figli Antonia, di quindici anni, Cosmo e Nico, di anni tredici. Nonostante il rapporto coniugale l’uomo da circa venticinque anni è legato alla nostra protagonista da un vincolo indissolubile e impossibile da spezzare. È in una mattinata come tante che quest’ultima scopre della verità: l’imprenditore è stato colpito da un ictus che lo ha ridotto in uno stato di coma dal quale non è dato sapere se potrà mai risvegliarsi. Cosa fare? Come muoversi? Come sopravvivere senza più poter godere del suo contatto e della sua compagnia? Come poter rinunciare alla possibilità di incontrarlo almeno per un’ultima volta? Come andare avanti con la propria vita quando l’uomo che ami giace nel proprio letto con al fianco la donna che gli è moglie e i figli nati dal loro matrimonio? Valeria sa di avere un’unica possibilità; farsi ritrarre. Cerca così di commissionare un suo ritratto da Isla che all’inizio rifiuta per poi cambiare idea e accettare. Quel dipinto è la sua unica possibilità di rivederlo, di sperare di poter almeno toccare le sue mani.

«Valeria la scrutò. Stava accadendo davvero. Era lì per farsi ritrarre. Era una scrittrice davanti a una pittrice. Una donna davanti a un’altra donna. Era davanti alla moglie di Martìn. Poteva addirittura studiarle i piedi.»

Da questo momento, tra una seduta e l’altra, ha inizio per le due donne una profonda conoscenza, una conoscenza che le porterà ad essere sempre più intime, ad apprendersi, a studiarsi, a creare un contatto che forse, in un’altra vita, avrebbe davvero potuto essere il sigillo per la nascita di una grande amicizia. Il volto delle due donne create da Ilaria Bernardini è il volto di due personaggi forti ma al contempo vulnerabili al vivere, due donne chiamate ad affrontare il dolore, chiamate a vivere anche quando la vita ti infligge il più duro dei colpi. Due donne alle quali se ne aggiunge una terza, Antonia. Una ragazza che racchiude un mondo.
“Il ritratto” si propone al lettore come un intenso romanzo con molteplici caratteri introspettivi, un elaborato all’interno del quale riscopriamo il vissuto di personaggi che si dipingono in modo vivido nella mente e che per questo catturano e trattengono tra le pagine. È un testo ricco di spunti di riflessione, un canto, un inno al vivere e all’affrontare le avversità, un componimento che ci insegna a guardare al domani.
Lo stile narrativo è ricco, articolato, denso. È altresì avvalorato da un alternarsi tra presente e passato nonché da una serie di racconti nel racconto che ci confermano la notevole capacità narratoria di Valeria/Ilaria. Quest’ultimo aspetto dona ai personaggi un carattere veritiero che li rende tangibili con mano.
Un viaggio interiore. Sensibile, viscerale, ancestrale.

«I morti se la cavano con la morte e i vivi se la cavano con la vita»

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri