Narrativa italiana Romanzi Il rovescio del buio
 

Il rovescio del buio Il rovescio del buio

Il rovescio del buio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Il rovescio del buio, romanzo di Francesca Petrizzo edito da Frassinelli. Marta ha diciott'anni e non è come gli altri. A renderla diversa è il dolore muto che ritrova a casa ogni giorno, quello che tutti in famiglia fingono di non provare, per recitare la commedia di un futuro possibile. Quel dolore ha un nome, Marco, suo fratello. Lui è malato e Marta non si rassegna alla crudele ingiustizia della sorte, si punisce per non essere lei la prescelta, chiudendosi in un silenzio fatto di quieta disperazione. Finché un giorno Stefano, il più bello e bravo della classe, il ragazzo su cui lei aveva fantasticato senza che lui se ne accorgesse mai, comincia a corteggiarla con delicata tenerezza, lasciandole il tempo di aprirsi, di condividere qualche ora di tregua nel tunnel buio di giornate scandite dalla pena per l'amato fratellino. Marta si aggrappa a Stefano in un groviglio di sentimenti che mescola la gioia di sentirsi viva, desiderata, a un feroce senso di colpa. E una notte - dopo aver appreso la sentenza definitiva sul destino di Marco - fa l'amore con Stefano, fuggendo poi al mattino senza una parola. Marta non sa ancora quanto può essere fragile il cuore di un uomo.

Francesca Petrizzo è nata a Empoli il 17 maggio 1990. Dopo la Maturità classica, si è iscritta alla facoltà di Storia di Firenze, ma è stata anche ammessa all'Università di Oxford, che frequenterà dall'autunno 2010. Ama il cinema, la musica, la lettura e ha molti amici, senza bisogno di Facebook. Da sempre coltiva la passione per la scrittura, sfociata in questo suo primo romanzo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il rovescio del buio 2011-12-22 11:40:11 Rowan
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Rowan    22 Dicembre, 2011

Un salto nel vuoto

C'è una domanda che dovreste porvi, se avete intenzione di leggere questo libro: sono pronto a saltare nel rovescio del buio?
Siete pronti a buttarvi nell'oscurità, senza sostegni, garanzie o certezze? Siete pronti all'impatto, anche se sarà doloroso?

Il rovescio del buio ti porta a lanciarti in questa storia fatta di adolescenti, di scuole e di amore.. ma non tutto è come sembra: Marta ha diciotto anni, e la sua vita è finita nell'istante in cui ha saputo che una malattia le porterà via il suo fratellino, e decide di fare l'unica cosa che una sorella maggiore può fare per assumersi un po' del dolore di quella persona che fa così tanto parte di lei da non capire dove inizia uno e dove finisce l'altro: smettere di vivere per lui, insieme a lui.
Dopo aver chiuso il mondo fuori dal suo cuore, Marta passa le giornate immersa in un'apatia nera. Ogni compito, ogni ora di sonno, ogni piatto da lavare sono un passo verso qualcosa che la inghiottirà, impedendole di essere felice.
Un giorno, però, qualcuno fende il velo di nebbia in cui si è avvolta. Quel qualcuno è Stefano, e grazie a lui Marta tornerà a vivere nella luce, nell'amore, nelle piccole cose. In un bacio rubato, in una carezza, in un sorriso. Finché la morte non le porterà via qualcosa trascinandolo nel rovescio del buio, in quel pozzo profondo dal quale è impossibile tornare, lasciandola di nuovo sola.

Con un finale mozzafiato e accompagnato da una scrittura pungente e decisa, Francesca Petrizzo ha creato una storia dolorosa, da cui spesso è necessario estraniarsi per riprendere il fiato. Una storia che ci mostra gli adolescenti come non siamo abituati a vederli: avvolti in un velo di morte e di tristezza che alcune volte è molto più reale delle risate e dei sorrisi.
Sconvolgente, imprevedibile, un romanzo da leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ma le stelle quante sono, Io sono di legno, Wintergirls
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
La legge del sognatore
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri