Narrativa italiana Romanzi La sottile differenza
 

La sottile differenza La sottile differenza

La sottile differenza

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Lo spazio dei sentimenti è un territorio sismico. Una provocazione continua alla sicurezza di casa, al grattacielo dei legami familiari. Non esiste verità di cuore che non sia capace di radere al suolo legami tenuti in piedi a fatica per anni. È proprio questa la sottile differenza: la scossa che può cambiarci la vita, l'intercapedine inaspettata tra le macerie di un rapporto che sa dirci che sì, c'è differenza, tra vivere la vita e lasciarsene solo attraversare, tra pensare di non avere alternative e scoprire una nuova strada. Con "La sottile differenza" scopriamo uno spazio contrario e ribelle, come la sfumatura che non raccoglie più colore (o li comprende tutti) nel grande dipinto nascosto in questo romanzo, uno spaccato di vita familiare che è come un silenzioso atto di guerra: alle facili convinzioni, alla morale imperante, al comunemente detto. È insomma quell'atto di rivolta – che non è rivoluzione – per capovolgere le zolle di macerie familiari difficili da accettare, ma non meno lontane dal vissuto di tante famiglie reali.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La sottile differenza 2022-09-22 13:46:11 ornella donna
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    22 Settembre, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ogni famiglia è infelice a modo suo

La sottile differenza di Federico Fabbri è un libro dal forte impatto emotivo e di narrazione.
Racconta la storia di quattro persone: Pietro, Rachele, Amanda e Baby. Baby è la nonna, nonché madre di Rachele. Amanda, invece, è la giovane figlia di Rachele e di Pietro. Una famiglia all’apparenza felice, in realtà:
“Da lì si è allargata la ragnatela di crepe che ci ha condotto dove siamo oggi, ognuno ostaggio delle proprie solitudini”.
Un incidente con il motorino di Amanda mette in grave crisi le vite di tutti loro. Baby, donna anticonformista, pittrice famosa in tutto il mondo, con un quadro intitolato:
“Fine del mondo, uguale riproduzione di un attributo maschile, atto ad esprimere la sottomissione della creazione, da parte dell’elemento femminile, di alcune donne.”
Baby non è mai stata una buona madre per Rachele, a cui non ha mai saputo neppure spiegare il suo stesso padre. Così Rachele cresce, diventa una fotomodella famosa, ma quando decide di sposarsi con Pietro, un avvocato bello e di successo, molto più anziano di lei, tutto viene sconvolto e:
“Se io compenso il vuoto che ho intorno con fugaci avventure, Rachele lo fa ingurgitando schifezze. Entrambi abbiamo trovato il modo di riempire i nostri silenzi”.
Ora Amanda, però, giace in un letto di ospedale, forse paralizzata a vita o no. Saranno in grado, i tre, di affrontare la situazione ed aiutarla in modo concreto? O saranno troppo presi dalle loro paure e dai loro fantasmi? Ora che le loro vite sono:
“Lo spazio tra le nostre vite è solo un arenile silenzioso che odora di pesce e salsedine.”
La sottile differenza è un romanzo intimo ed intimistico. Esplora le dinamiche familiari con sapienza di parola e di ricerca. Un libro dalla trama ben congegnata, e dalla prosa raffinata e precisa, giunge al cuore del lettore con emozione e soavità. Adatto agli amanti delle belle storie che coinvolgono personaggi estrosi e con molti peccati! Una bella lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La stella del mattino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Ombre
Sarò breve
La vita in tasca
Tasmania
Erosione
La città e la casa
Sangue di Giuda
La sottile differenza
Cosa è mai una firmetta
L'altra linea della vita
Ufo 78
Avere tutto
La cosa buffa
Le perfezioni
Domani e per sempre
In tua assenza