Narrativa italiana Romanzi Le nuvole buone
 

Le nuvole buone Le nuvole buone

Le nuvole buone

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

A metà anni Novanta, Stefano Marino, super-latitante, si nasconde in un paese tra le montagne della catena del Gran Paradiso. L'amore per la giovane barista Alba, le valli e le vette delle Alpi trasformano il suo essere, pervaso da un mondo di violenza prima e di latitanza poi. Ai dubbi sul trascorso della sua vita e alle problematiche interiori, si aggiunge il peso e il vuoto lasciatogli dalla scomparsa di Giuseppe, suo capo e amico inseparabile: un'assenza che con il passare del tempo si rivelerà ossessionante fino a incidere profondamente sul suo percorso. Tre panorami si alternano in questa storia: le Alpi, la Sicilia e una metropoli del sud-est asiatico; paesaggi che cambiano e vite che si incrociano fanno da sfondo a questo romanzo che può essere letto sia come prosieguo di "Venga il tuo regno", precedente romanzo dell’autrice, sia come storia a sé stante, vissuta in una dimensione introspettiva costantemente in bilico tra sogno e realtà.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le nuvole buone 2017-11-09 11:24:51 Laura V.
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    09 Novembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ad alta quota

Scenari mozzafiato di valli e montagne fanno da sfondo alla vicenda narrata nel nuovo romanzo di Angela Freschi. Una perfetta “location” dell’anima, ammaliante e coinvolgente, con le sue atmosfere innevate e le sue nuvole buone che rapiscono a poco a poco il lettore.
La storia, veramente molto ben scritta, si riallaccia in parte a quella di “Venga il tuo regno”, già apprezzato libro d’esordio dell’autrice, riproponendo, e stavolta con un ruolo di primo piano, il personaggio del boss palermitano Stefano Marino che, con la sua vita disillusa e stanca di scelleratezze, finisce per nascondersi in un paesino tra le Alpi valdostane; sarà questo un luogo non soltanto di latitanza, ma anche di una nuova alba. E Alba, non a caso, è il nome della protagonista femminile, una giovane donna accompagnata da un vuoto interiore colmo di solitudine e un dolore indecifrabile che scava nell’anima e la cui vera essenza si rivelerà solo alla fine. Con lo scorrere delle pagine la prosa si arricchisce di una profonda introspezione psicologica, mentre nelle descrizioni del paesaggio, come ovattate da un velo di malinconica poesia, sembrano riflettersi sentimenti ed emozioni in un continuo interscambio tra natura e stati d’animo.
Quando dalle montagne del Gran Paradiso la narrazione si sposta verso il mare assolato della Sicilia e, ancor più lontano, tra le luci scintillanti di Bangkok, attraverso una serie di flashback che fanno da perfetto contorno al presente, s’incontrano altre realtà e altre piccole storie, per lo più di miseria e disperazione; ben caratterizzati anche i personaggi non principali, primo fra tutti quello dell’anziana Caterina, la medium della valle, la cui vicenda personale impreziosisce queste pagine. Su tutto e su tutti – che ci si trovi tra monti nostrani ricoperti di larici o sul lontano fiume Chao Praya – aleggia una costante dimensione onirica che conferisce alla storia un fascino molto particolare.
Un’altra ottima prova di Angela Freschi. Una scrittura, la sua, ora più matura che, a mio avviso, si riconferma per originalità di stile e soggetto, nonché per una sensibilità capace di abbracciare più orizzonti volando in alto proprio come le nuvole che corrono nel cielo del suo romanzo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... "Venga il tuo regno", della stessa autrice, ma non necessariamente.
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri