Narrativa italiana Romanzi Luce rubata al giorno
 

Luce rubata al giorno Luce rubata al giorno

Luce rubata al giorno

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Questa è la storia di due fratelli e dell'estate che segna per sempre le loro esistenze. Diego, Olmo e il nonno sono in montagna, nella baita comprata dai genitori prima di morire. La speranza è che quei luoghi portino serenità nell'animo di Diego, il fratello maggiore, eternamente irrequieto. Ma appena si alza il vento le seggiovie tremano e le nubi proiettano sui valloni ombre profonde. Solo Olmo capisce che Diego sta scivolando in un universo dove non si può raggiungerlo, un delirio che sembra crescere fino a toccare il cielo. E darebbe tutto ciò che ha per salvarlo. In ingegneria si parla di tensione ammissibile: il punto massimo di sforzo a cui si può sottoporre un edificio prima che collassi. L'Empire State Building, per esempio, sopravvisse all'urto di un Bomber B-25. Giorno dopo giorno, Olmo costruisce proprio il modellino dell'Empire State: con infinita pazienza, consapevole che la forza dell'edificio sta nella posa di ogni singolo mattoncino. Ma qual è la tensione ammissibile per una famiglia, per l'amore che tiene insieme le persone? "I miei personaggi li ho immaginati come dei giganti" ha scritto l'autore. "Diego è un gigante incapace di farsi bastare il suo mondo, che sogna di scalare le montagne e prendersi il cielo. Ma soprattutto lo sono Olmo e il nonno. Giganti sono coloro che guardano in faccia il dolore senza più scuse. Che accettano dolori per i quali non c'è consolazione."

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Luce rubata al giorno 2019-04-15 17:31:52 ornella donna
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    15 Aprile, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diego, Olmo ed Aime contro la pazzia

Luce rubata al giorno è un libro di Emanuele Altissimo. Un testo che sconvolge, scritto con una prosa perfetta, profonda e molto colta. Il tema fa riflettere: cosa fare e come comportarsi quando ci si accorge che un proprio, intimo, familiare sta lentamente scivolando verso la pazzia? Verso il non ritorno? Ecco il paradigma del titolo: non vi è più luce ad un tratto nella vita di Olmo, già duramente provata a causa della scomparsa dei propri genitori in un incidente. E lui ha solo tredici anni. Diego, suo fratello maggiore, è un individuo difficile, enigmatico, irrequieto. Difficile capirlo. Ed Olmo è solo, con il nonno Aime, in una baita di montagna a cercare di contenerlo, di fermarlo nei suoi eccessi di pazzia. Sempre più frequenti. E’ una tensione non sopportabile, si avvicina il crollo definitivo. Ma si può sopravvivere? Ad esempio l’Empire State Building sopravvisse all’impatto con un Bomber B-25. E così per sopravvivere Olmo costruisce il modellino dell’Empire, giorno dopo giorno, con pazienza. Parallelamente fa lo stesso con Diego. Ma …. La pazzia si può fermare, arginare? E come? La luce viene definitivamente spenta?
Una lettura profonda, asciutta e terribile al contempo, nella sua intima essenza. Un esordio davvero notevole che colpisce benevolmente. Un plauso per lo scavo intimo ed escatologico descritto con notevole perizia e sapienza letteraria. Un romanzo sulla malattia mentale che non può che trascinare il lettore in un vortice continuo di esperienze ed avventure. Un continuo flusso di coscienza che paralizza ed estranea con il suo intimo fascino ed intrigo. Un libro ed un autore destinato a far molto parlare di sé nel futuro. Di sicuro successo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha amato i libro di Tobino, in particolare Le libere donne di Magliano.
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri