Narrativa italiana Romanzi Quella metà di noi
 

Quella metà di noi Quella metà di noi

Quella metà di noi

Letteratura italiana

Editore



Alle volte ci si ritrova nel mezzo: di due case, di più lingue. Nel mezzo di più vite, di decisioni ancora da prendere, di bisogni contrastanti. È qui che sta Matilde, maestra in pensione che si reinventa badante, alle prese con una parte di se stessa che credeva di non dover mai affrontare. I segreti sono spazi di intimità da preservare, nascondigli per azioni incoerenti, fughe, ma anche regali senza mittente per le persone che amiamo. Ma cosa resta di autentico nei rapporti quando si omette una parte di sé? Dove si sposta il confine tra sentimento e calcolo? Matilde lo scoprirà nel confronto con sua figlia, con l'ingegnere di cui si prende cura, con gli spaccati di vite sempre in bilico del quartiere di periferia in cui vive: ogni rapporto ci trasforma, in una dimensione di reciprocità che, attraverso l'altro, ci permette di valutare quanto, alla fine, siamo disposti a cedere di quella metà di noi. Dando voce a una coralità di personaggi, Paola Cereda racconta una società frammentata che cambia e fa emergere nuovi bisogni e nuove prospettive, in cui pare necessario inventarsi una nuova modalità per far quadrare i conti con noi stessi e con gli altri. Con una scrittura asciutta e chirurgica, che pure inaugura spazi di autentica poesia, tesse una storia universale, la storia di una donna in grado di restare in piedi quando crolla anche l'ultima illusione.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Quella metà di noi 2019-06-26 18:41:14 Antonella76
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Antonella76 Opinione inserita da Antonella76    26 Giugno, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Spazi di intimità da preservare...


Ovvero...
...quella parte di noi che teniamo custodita nel profondo, e che non vorremmo mai affiorasse in superficie, che non riusciamo ad affrontare, a raccontare, ma che continua ad esistere, nonostante l'imbarazzo.
È un libro che parla di "spazi di intimità da preservare, nascondigli per azioni incoerenti, fughe, sguardi, libertà particolari, il trucco che nasconde l'evidenza, pozze in cui saltare a piedi scalzi, regali senza mittente, errori, vendette. Persone amate."
È un libro che dà voce a chi è capace di reinventarsi, a chi non ha paura di trasformarsi attraverso il rapporto con gli altri, a chi si domanda quanto è disposto a cedere di se stesso, di quella sua metà oscura, nel difficilissimo gioco della reciprocità.
È un racconto a più voci, esistenze sempre in bilico tra la difficile realtà quotidiana e le illusioni, quelle illusioni necessarie a sopravvivere, perché sono bugie raccontate (a noi stessi) per prolungare i sogni quando non si è disposti ad ammettere la disfatta.

Il personaggio di Matilde, maestra in pensione e badante per necessità, mi ha insegnato che bisogna saper indossare tanto gli abiti quanto i difetti, gli anni e i pensieri, quelli giusti, quelli capaci di farci sentire bene dentro la nostra esistenza, che non sarà mai perfetta, ma almeno che sia di una misura comoda.
Mi ha fatto capire l'importanza di percepirsi come degni di amore, a dispetto di tutto, a prescindere dall'età e dalle condizioni (madre, moglie, nonna, vedova), anche di fronte ad un passaporto ed una valigia già pronti e mai usati.
Perché non sempre è necessario barattare i sogni con la verità.
Non serve a nessuno.

Un romanzo bellissimo, denso di malinconia e di amarezza, pieno di solitudini e di sogni infranti.
(Bellissime le pagine sulla situazione delle badanti straniere in Italia...toccanti ed illuminanti.)

Paola Cereda (grande scoperta che approfondirò) riesce a dare spazio e corpo a tutti i personaggi del suo romanzo (compresa Torino), anche quelli apparentemente secondari hanno una loro tridimensionalità e diventano protagonisti nell'impeccabile intreccio di vite che la scrittrice ci ha mirabilmente donato.
Ognuno, con i propri affanni e con le proprie debolezze, partecipa al grande quadro della vita nella sua impossibilità di essere vissuta senza ombre.
Abbiamo tutti una fotografia nella tasca della giacca, una cartolina sotto la calamita del frigorifero, affetti dimenticati o da dimenticare.
Abbiamo tutti diritto "a vivere per essere felici almeno un po', e a morire per non essere infelici per sempre".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Quella metà di noi 2019-05-01 09:36:41 ornella donna
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    01 Mag, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vite di Barriera

Quella metà di noi di Paola Cereda è finalista al Premio Strega 2019, un risultato importante e più che meritato. Un libro che fa leva ed evidenzia con perizia la miseria umana, l'arroganza degli arricchiti, la scarsità di valori e di affetti che, purtroppo, e in male, caratterizzano i tempi moderni.
Su tutta la narrazione svetta prepotente un "segreto". Tutti i personaggi in un modo o nell'altro ne possiedono e si confrontano con esso, poiché:
"I segreti sono? Spazi di intimità da preservare, nascondigli per azioni incoerenti, fughe, sguardi, libertà particolari , il trucco che nasconde l'evidenza, pozze in cui saltare, a piedi scalzi, regali senza mittente, errori, vendette. Persone amate. Chi non ha qualcosa da nascondere, ha almeno una verità da raccontare. E la verità, a volte, è il più grande di tutti i segreti."
E di verità da raccontare ne ha parecchia la protagonista del libro: Matilde Mezzalama, insegnante in PET, costretta a fare la badante x un debito da saldare, una figlia Emanuela, con villa nella precollina, due nipoti che frequenta pochissimo. Matilde tutti i giorni parte dal suo alloggio in Barriera di Milano, prende il tram, si reca in via Accademia Albertina , nel centro di Torino, ad accudire il "ingegnere", malato, paralizzato da un ictus, bisognoso di una assistenza continua. E qui c'è la moglie Laura, la badante D'ora, ognuno di essi con un proprio vissuto personale da vivere e da.ascoltare.
Seconda protagonista del racconto è sicuramente "Barriera di Milano" a Torino, un quartiere periferico dal preciso significato:
"Per lei il marchio Born in Barriera non era un certificato di provenienza ma solo uno svantaggio. I palazzi, la parlata, le bande di quartiere, le vite circolari degli abitanti erano segni".
Paola Cereda è particolarmente abile nel ritratto, vivido e preciso, di una pletora di personaggi che riflettono la tipicità della società odierna. La realtà, difficile e composita Delle periferie nella quotidianità è espressa con compostezza e accuratezza. Il vissuto di ognuno di loro compone una narrazione che trascina il lettore in un vortice di emozioni e di sentimento. La scrittura scarna ed asciutta contribuisce a rendere fluida ed avvincente una lettura che non può che stupire ed intrigare al contempo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri