Narrativa italiana Romanzi Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona
 

Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona

Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


In fondo, la vacanza è uno sport estremo. Forte di tale convinzione, l'io narrante di questo scanzonato romanzo, che gestisce uno stabilimento balneare, racconta la propria lieve odissea di salvanatanti. Ma non è solo: altri personaggi ' pavidi, burloni, stravaganti, abulici ' popolano questo pagine sospese tra mare e costa. Una brulicante umanità che va dalla casalinga di Voghera all'azzimato perito (industriale); in mezzo, un oceano di vitelloni che tra una cazzata (di vela) e l'altra guardano ammirati le poppe (degli yacht) sfilargli in bella vista sotto il naso. Un alone lunare accomuna i beati che rosolano al sole sognando Hollywood. Ogni situazione è frutto di fantasia, ma qualsiasi nesso con un'eventuale realtà è casualmente voluto. Provate a guardarvi intorno, quest'estate: stessa spiaggia, stesso mare.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Scusi, bagnino, l'ombrellone non funziona 2012-11-17 05:46:12 Bruno Elpis
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    17 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

“Scusi, bagnino, l’ombrellone non funziona!” di M

Come si legge sulla quarta di copertina, Marco Buticchi ha “abbandonato la professione di trader petrolifero, appendendo giacca e cravatta al trespolo da bagnino ...”
In questa posizione privilegiata, l’autore dà fondo al suo spirito salace e ci regala un mordace, impietoso affresco dei vizi italiani in “Scusi, bagnino, l’ombrellone non funziona!”.
L’operetta (una pantomima?) si snoda in tre atti (“Un’estate al mare”, “Tipi da spiaggia”, “L’estate sta finendo”) e il tono della narrazione ricalca quello dei titoli: tra le avventure di due coppie di villeggianti (Il Giorgio e Il Piero, alle prese con un gommone sul quale danno sfogo ai loro istinti marinari, e le rispettive consorti, La Maria e La Pia, che invece si lanciano alla conquista della spiaggia), trova spazio una gustosa caratterizzazione delle tipologie umane: la “donnacanotto” (quella completamente rifatta!), il parvenuto, la sciura, er cazzaro vero, calciatori e naviganti, il PR (“uno che conosce tutti, saluta tutti, bacia tutti, uomini e donne indistintamente”). Oltre a “cafonauti” e VIP (“Ogni spiaggia ha un VIP e, se non ce l’ha, se lo inventa”).
Tra donne in equilibrio su “tacchi da diciotto centimetri con zeppa anteriore, posteriore e laterale” e uomini che “si sistemano gli ingranaggi”, tra cellulari dotati di suonerie che intonano “Grazie Roma, che ce fai ridere e sognare ancora …”, Buticchi colpisce e affonda, con spirito implacabile e con precisione chirurgica, il caravanserraglio delle maschere che affollano i litorali nostrani, affondando il coltello della satira nelle peggiori manifestazioni dell’animo umano: la maleducazione che induce ad abbandonare i rifiuti nel mare, la vanità che – al pari del sonno della ragione – genera mostri (ndr: la donnacanotto fronteggia l’esplosione delle sue tumide parti anatomiche rivolgendosi a un imbalsamatore/impagliatore d’uccelli, in assenza di chirurghi estetici disponibili!), l’emulazione che produce comportamenti caricaturali e grotteschi, il voyeurismo, il pettegolezzo, l’attitudine ad abbandonarsi ai luoghi comuni, l’ingenuità e l’ansia di divertirsi a tutti i costi magari tra le grinfie di commercianti avidi e famelici …
In questo clima, è naturale che il finale sia un fuoco d’artificio: i villeggianti – già protesi verso la tappa successiva delle loro ridicole esibizioni, ossia l’ostentazione dell’abbronzatura al rientro a casa (“La Maria e La Pia avevano comprato, assieme alle creme, due specchi solari in tutto simili a quelli ustori con cui si dice Archimede salvò la città di Siracusa durante la seconda guerra punica") – sfilano nel corso di una festa che “aveva assunto l’aspetto di un girone dantesco. Nella bolgia più totale …” ove il rischio è quello di finire … flambé!
Lo stile è divertente, le figure più ricorrenti sono forme iperboliche innalzate all’ennesima potenza, analogie e allegorie esasperate tipo: “… continuava a guardarla come Tyson guardò Holyfield prima di staccargli l’orecchio con un morso”; “… provvidenziale come un acquazzone estivo”; “con fare degno del marchese De Sade sul punto di appagare la più efferata delle sue inclinazioni …”
Dopo aver chiuso l’ultima pagina, si raggiunge una nuova consapevolezza: conseguita la quale, chi ci torna più in spiaggia? È un ottimo alibi per evitare i famigerati carnai a cielo aperto. O per starsene tranquilli sul terrazzo, magari in compagnia di un buon libro, guardando il mare e sognando (che l’Italia e i suoi abitanti non siano così ridicoli!), come piace fare a …

… Bruno Elpis

Sul mio sito potete leggere l'intervista a questo straordinario autore:

http://www.brunoelpis.it/le-interviste/336-intervista-a-marco-buticchi-autore-de-qla-voce-del-destinoq-romanzo-finalista-al-premio-salgari-e-al-premio-bancarella-2012

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... i romanzi di Buticchi, per conoscere un'altra dimensione di questo autore: quella satirica.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri