Narrativa italiana Romanzi Sole senza nessuno
 

Sole senza nessuno Sole senza nessuno

Sole senza nessuno

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Della sua lontana carriera di modella Emilia non ha conservato molto. Eppure la proposta che le arriva all’improvviso da una sua vecchia conoscenza nel mondo della moda, l’ineffabile signor Murita, la lascia per un attimo interdetta: si tratterebbe infatti di curare nei minimi particolari, a partire dagli abiti alla coreografia e oltre, le settantadue ore che alcuni turisti giapponesi amano trascorrere a Roma per ricevere la benedizione della Chiesa cattolica. Accade che il lavoro di Murita consista nella messinscena, e quindi nella parodia, di un matrimonio, e che al matrimonio Emilia non pensi volentieri. Eppure alla fine Emilia accetta, innescando una catena di eventi lievemente surreali che punta dritto al cuore nero di una vita molto diversa dal suo book.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sole senza nessuno 2010-11-27 11:58:49 rebeccarordeel
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
rebeccarordeel Opinione inserita da rebeccarordeel    27 Novembre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Madri e figlie, sole senza nessuno

Quando si è madri, lo si è prima di ogni altra cosa. Un rapporto da cui non si può prescindere, che non si interrompe mai: questa è la vera sfida di Emilia, di sua figlia, di sua madre, di sua suocera. Il racconto di una ripartenza difficile e dolorosa, per una donna che mette in gioco tutto quello che ha, ritrovando, alla fine, il punto giusto da cui prendere la spinta e saltare.

Ambientato ai nostri giorni, questo romanzo racconta una sfida: quella di un’ex modella, Emilia, figlia di una sarta che ha lavorato nel prestigioso atelier romano delle sorelle Fontana, che si ritrova per le mani un’inconsueta proposta di lavoro. A fargliela è un giapponese, Murita, che organizza, per i suoi connazionali in viaggio in Italia che bramano l’esotico occidente, pseudo-matrimoni, o meglio, benedizioni della Chiesa cattolica, e che ha bisogno di Emilia per far funzionare questa macchina delicata e complessa. Lei accetta, tirandosi dietro, quasi suo malgrado, la figlia fotografa; resuscita l’eco del lavoro di sua madre, decidendo di cimentarsi nel disegno degli abiti da sposa; recupera l’ombra di un sentimento materno, ritrovandosi a occuparsi della giapponese di turno, suscitando la gelosia della figlia. Ma fa tutto come se non lo volesse davvero, come se a sospingerla fosse uno straziante istinto di sopravvivenza.
A quasi sessant’anni, Emilia si trascina dietro le pesanti zavorre del suo passato che, quotidianamente, l’assillano da ogni parte: una madre da cui non riesce ad essere amata, una figlia che non riesce ad amare, un marito con cui – se non alla fine – non riesce a fare i conti.
Resta in bilico, Emilia, attratta da quello che è in grado di essere – una non-persona, devastata e preda di un dolore maestoso – e sospinta verso il punto in cui l’asse, su cui è sospesa, finirà.
Fino alla presa di coscienza finale: siamo in una Roma magica, quella degli androni bui e risuonanti dei vecchi palazzi signorili, tutti muri spessi e ringhiere di imponenti scalinate, una Roma che è, come il cuore di Emilia, incapace di staccarsi dalla sua storia, che non ci sta dentro i sussulti angusti del dolore e prorompe in tutta la sua maestosità, come il passato di Emilia che dilaga in “triangoli di luce che tagliano le ginocchia”. E’ la vita stessa, infine, che, insospettata e sconvolgente, costringe l’anima a vibrare e, nella semi-oscurità dell’interno di un palazzo, a brillare di nuovo, in un lento, doloroso ma ineludibile cammino verso quella pienezza di sé che da tempo Emilia si merita di ritrovare.
Questo romanzo di Letizia Muratori assomiglia a una prova ben riuscita di un esercizio alla trave: si sente, nelle parole scelte, nelle evoluzioni di una vita in cui scorrono all’unisono l’allora e l’adesso, tutto lo sforzo di restare in equilibrio e continuare a camminare fino in fondo. Si avverte la fatica dell’impegno, il duro lavoro, l’esercizio continuo: per arrivare all’atterraggio perfetto dal doppio salto mortale in punta dell’infido attrezzo, niente è lasciato al caso. C’è maestria di rifiniture, c’è accettazione e, anzi, quasi gusto, del rischio, c’è desiderio di tentare figure nuove, ma sempre ben calibrate; c’è la sfida, superbamente affrontata e risolta, a cimentarsi con sentimenti che potrebbero travolgere una mano meno responsabile. C’è tutta la bellezza di un cuore messo su un piatto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Lezione di nuoto di Valentina Fortichiari
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri