Narrativa italiana Romanzi Sul filo dell'acqua
 

Sul filo dell'acqua Sul filo dell'acqua

Sul filo dell'acqua

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Chiara era in auto, bloccata dalla piena. Giulia era nel negozio dei suoi genitori, ne sono usciti vivi per miracolo. Anna era a casa, ma suo marito era fuori con i soccorritori, purtroppo. Angela non era in città e non sapeva che anche a lei quel devastante diluvio avrebbe portato via qualcosa. Dal terribile 4 novembre in cui ogni argine ha ceduto e Genova è stata travolta dall’acqua è passato un anno. La sera in cui Chiara si scontra con Anna al ristorante, e Anna deve correre via perché Giulia sta per partorire, ognuna delle protagoniste si trova davanti alle conseguenze delle proprie scelte di quei mesi, e dei propri incontri. C’è Andrea che ha perso un amico, Enea che ha rinunciato a un amore, Marco che ha consumato un addio e Carlo che ha trovato… Giulia. E il cerchio si chiude. Otto vite si rincorrono, si mescolano, si scambiano come piccoli vortici, sul filo dell’acqua. Il nuovo libro di Sara Rattaro, in un originale e avvincente intreccio di trame e sentimenti, rende omaggio a una città, Genova, e a una grande dote umana, la resilienza. Un romanzo luminoso e profondo che ha la qualità del mare e della pioggia: porta in sé il senso della vita, della morte e della rinascita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sul filo dell'acqua 2021-01-12 13:00:39 lapis
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
lapis Opinione inserita da lapis    12 Gennaio, 2021
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sotto l'acqua battente

Acqua che colpisce il parabrezza e si intrufola - morbida e viva - nell'automobile, iniziando a lambire i piedi e riempire gli occhi di paura.
Acqua di una brocca di vetro che si infrange, lasciando a terra schegge taglienti di speranze disilluse, dolore e colpe mai perdonate.
Acqua che si riversa nel salotto, raccontando una storia di gas dimenticato aperto, di smarrimento lungo la strada, di incapacità di orientarsi.
Acqua di una piscina dove provare a imparare ad addomesticare il terrore con la tecnica, e la vita con l'amore.

In questo suo ultimo lavoro, Sara Rattaro vuole rendere in qualche modo omaggio alla sua città, Genova, e ai suoi abitanti, e lo fa portando in scena l'alluvione del 4 Novembre 2011, una delle tragedie che ha segnato la recente storia del capoluogo ligure.

Le prove eccezionali che la vita ci mette di fronte sono capaci di travolgere le nostre esistenze in un attimo, spazzando via ogni certezza e costringendoci ad affrontare emozioni devastanti come il dolore della morte, il rimbombo della paura, la consapevolezza della fragilità. È quel che accade ai protagonisti di questo romanzo corale e circolare, composto appunto da otto diverse voci e storie, che si intrecciano e si congiungono a formare un'unica narrazione collettiva. L'invisibile filo conduttore è proprio l'esperienza dell'alluvione, le sue ripercussioni, l'acqua.

Da sempre emblema di vita e rinascita, l'acqua assume in questo romanzo un ruolo ambiguo. La pioggia travolge, sommerge e uccide, pericolosa e traditrice. Ma l'acqua è capace anche di salvare, di spezzare una quotidianità opprimente, di portare nuova vita, di far nascere un amore. Al centro di queste pagine vi sono dunque i sentimenti, che la scrittrice cerca di raccontare con sensibilità di tocco e fluidità di penna. E, in particolare, i buoni sentimenti, perché in fondo la vera protagonista di questa storia è la capacità di resistere, di rinascere, di avere speranza.

E allora ben venga questo romanzo, sicuramente più adatto a un pubblico femminile, sebbene devo ammettere che la brevità delle storie narrate sia in questo caso un limite, non consentendo un vero e proprio approfondimento di caratteri e animi. La sensazione finale è che molti elementi siano rimasti solo abbozzati, lasciando al palato qualche punta di insoddisfazione. Interessante, invece, risulta essere lo spunto narrativo così come la buona capacità empatica dell'autrice.
Ho letto tra l'altro che il romanzo fa parte di un progetto di quattro libri sugli elementi della natura - terra, acqua, fuoco e aria - affidati ciascuno a uno scrittore diverso; non nascondo che mi è rimasta la curiosità di scoprire qualcosa in più circa gli altri contributi e il modo in cui ogni autore ne darà la propria interpretazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La non mamma
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri