Narrativa italiana Romanzi Un'odissea minuta
 

Un'odissea minuta Un'odissea minuta

Un'odissea minuta

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La sera del 16 giugno del 2004 l'ingegner Alberto Cappagalli, nella sua casa di Commiserate Ontona, decide che è la sera giusta per iniziare a scrivere il romanzo della sua vita. Nel giro di una notte riesce a scrivere venti pagine, e non continuerà oltre. In quelle venti pagine, però, c'è già tutto, o, almeno, questo è ciò che ci dimostra Daniele Scolari, suo cognato, che a partire da quel breve testo sviluppa il racconto dell'intera vita di Alberto, un everyman del Nordest più grigio e industriale. Perché ogni parola ha un significato specifico nella vita di un uomo, un suo portato, e attraverso un sistema oggettivante di accumulazione narrativa strutturato in note che compongono un glossario biografico si finisce per spaziare dall'infanzia di Alberto alla sua quotidianità più recente. "Un'Odissea minuta", insomma, che ci racconta i vizi, le debolezze e le bassezze di cui tutti ci macchiamo ogni giorno.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un'odissea minuta 2016-10-02 13:31:41 Raspanti
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Raspanti Opinione inserita da Raspanti    02 Ottobre, 2016
  -   Guarda tutte le mie opinioni

E' possibile narrare in 15 minuti la vita?

Come nell'Ulisse di Joyce viene narrata la giornata di un gruppo di persone, qui nell'arco di 15/20 minuti viene narrata la vita stessa del protagonista e delle persone intorno a lui. Una vita, quella del ragionier Alberto Cappagalli assolutamente "normale", lo stereotipo del "lavoro - famiglia - lavoro" nessuna idea fuori dall'ordinario, nessun pensiero fuori dai binari, nessuna valutazione profonda della sua vita, fino a che decide di scrivere di se stesso e di chi gli sta attorno, struggenti i ricordi di quando è bambino, e attraverso i nonni e le loro vite, triste l'attuale situazione matrimoniale con Rosa che in ogni caso non manca di sentimenti e di una fievole volontà di migliorare, quasi stereotipati i suoi rapporti con amici e colleghi, Alberto ha una proiezione di se assolutamente lontana dalla realtà, problema che tutti noi abbiamo in parte. Alberto durante la narrazione di se e della sua vita ha dei lampi di consapevolezza, gli stessi che la vita garantisce a tutti. 594 pagine che ho letto in 2 giorni, entrando completamente nella vita di Alberto, Rosa ecc, pagine che raccontano una vita comune e in cui ti ci perdi. Opera prima di questo autore, Daniel complimenti a te che hai saputo descrivere così bene tutti noi, perché in Alberto ci si rivede anche se solo in minima parte.

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Domani e per sempre
Nova
Sonetaula
L'alba sepolta
Caffè corretto
L'appartamento del silenzio
Mordi e fuggi. Il romanzo delle BR
Lingua madre
Per sempre, altrove
Il Duca
Cara pace
L'assemblea degli animali
Le madri non dormono mai
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Divorzio di velluto
Cinquecento catenelle d'oro